Verona, infermiera dava morfina ai neonati per farli stare buoni: arrestata

A Verona un'infermiera è stata arrestata: dava morfina ai neonati per farli stare tranquilli.

neonati

E' finita in manette un'infermiera di Verona di 43 anni, che lavorava presso la Asl locale. Quali sono le accuse? La donna ha somministrato morfina a un neonato. La storia risale alla notte tra il 19 e 20 marzo scorso: il bambino stava bene, ma l'infermiera decise di somministrare morfina senza alcuna prescrizione medica. Il piccolo andò in overdose con grave arresto respiratorio.

Il bambino si trovava ricoverato presso la terapia intensiva neonatale dell'Ospedale Civile di Verona: gli esami eseguiti nei giorni successivi confermarono la presenza di oppioidi nel sangue. Nelle ore precedenti la crisi del piccolo, era stata l'infermiera a tenerlo in braccio, definendolo "rognoso". Inoltre, quando il bambino stava male e i medici non capivano il motivo, proprio lei intervenne per dire di somministrare un farmaco antagonista agli oppiacei.

L'infermiera avrebbe detto alle colleghe di somministrare ai neonati morfina e benzodeazepina per via orale o nasale per farli stare tranquilli, pensando che non ci fossero pericoli in questa pratica.

Via | Repubblica

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO