Malattie trasmissibili in piscina: quali sono e come prevenirle

Le piscine, come le docce comuni e i parchi gioco acquatici possono nascondere degli ospiti indesiderati: batteri, virus e funghi.

malattie trasmissibili in piscina

Quali malattie si possono prendere in piscina? Quando si avvicina l'estate le piscine all'aperto si riempiono di bambini e adulti. Insieme alla moltitudine di persone, però, possono entrare in piscina anche virus, batteri e funghi capaci di trasmettere malattie. Occorre innanzitutto fare attenzione alla prevenzione.

Per prevenire le malattie trasmissibili in piscina occorre rispettare alcune buone norme di comportamento:


  • evitare di fare il bagno se affetti da diarrea o malattie trasmissibili;

  • evitare di disperdere urina e feci in piscina;

  • indossare una cuffia sui capelli;

  • disinfettarsi piedi e mani prima di entrare e una volta usciti dalla piscina;

  • lavarsi lontano dalla piscina prima e dopo il bagno.


Ma quali sono le malattie trasmissibili in piscina?


  • diarrea da Cryptosporidium parvum e di Giardia lamblia;

  • infezione da Escherichia coli o Shigella;

  • infezione da norovirus;

  • epatite A;

  • congiuntiviti e faringiti da Adenovirus;

  • Molluscipoxvirus e Human papilloma virus (Hpv);

  • follicoliti, congiuntiviti, irritazioni cutanee da Pseudomonas e Staphylococcus;

  • Mycobacterium (sui pavimenti e le superfici delle piscine);

  • legionellosi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 42 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO