Shigella: quali sono gli alimenti più a rischio

Cos'è la Shigella e quali sono gli alimenti con i quali rischiamo l'infezione.

shigella

I batteri della Shigella possono causare tutta una serie di infezioni che colpiscono l'uomo: il contagio avviene solitamente attraverso i cibi contaminati che ingeriamo. I batteri sono molto sensibili alle condizioni ambientali e muoiono velocemente. La malattia provocata da Shigella si chiama shigellosi o dissenteria bacillare che si manifesta con diarrea, feci acquose, dissenteria anche grave.

La Shigella può diffondersi anche molto rapidamente in caso di sovraffollamento o condizioni igieniche precarie. La malattia, se non grave e in persone sane, si rivolve in 5-7 giorni. Ma quali sono gli alimenti a rischio?


    Acqua contaminata dai batteri.
    Prodotti trattati senza le corrette indicazioni igieniche.
    Alimenti consumati crudi come insalata o salse.
    La possiamo trovare anche nelle insalate di patate, tonno, gamberi, maccheroni o di pollo.
    Latte e latticini.
    Pollame

Per questo motivo è sempre bene trattare con cura gli alimenti, evitando cibi crudi o acqua non in bottiglia o ghiaccio in zone a rischio.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO