Demenza: un aiuto grazie a Wii e Xbox?

I videogiochi possono aiutare a tenere alla larga il rischio di Alzheimer. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Demenza

Demenza - I videogiochi possono proteggere la salute del cervello? A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri della Manchester University, secondo cui fare esercizio fisico con videogiochi come la Wii e la Xbox Kin aiutano a migliorare la salute del cervello durante l’invecchiamento. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno arruolato un campione di 1000 persone, principalmente pensionati, alle quali è stato chiesto di svolgere dell’attività fisica con questo tipo di giochi 3 volte a settimana per almeno 15 minuti, per un periodo di 10 settimane.

Esaminando i dati, gli esperti avrebbero constatato che anche solo un quarto d'ora al giorno per 3 volte a settimana trascorso giocando con questo tipo di videogiochi potrebbe aiutare a mantenere il cervello sano e acuto durante la vecchiaia. Gli effetti benefici dei videogiochi "attivi" sarebbero stati persino maggiori rispetto a quelli riscontrati in coloro che svolgevano solamente della normale attività fisica. Questo sarebbe dovuto probabilmente alla combinazione di sforzo fisico e mentale.

Alla luce di quanto emerso, gli esperti ritengono che questi tipi di videogiochi potrebbero contribuire a proteggere dalla demenza e da altri disturbi neurologici (come la malattia di Parkinson), e a migliorare le funzioni del cervello in persone che hanno già malattie neurologiche.

via | DailyMail

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO