Piano vaccinale 2017-2019: i vaccini gratuiti per bambini e adolescenti

Quali sono i vaccini gratuiti introdotti dal nuovo piano vaccinale 2017-2019 e che cosa cambia rispetto al passato?

L'E.coli verrà utilizzato nei vaccini futuri

Sono aumentati i vaccini gratuiti offerti dal Sistema Sanitario Nazionale inseriti nel nuovo Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017-19, allegato ai Livelli Essenziali di Assistenza. Che cosa cambia?

Nel primo anno di vita sono stati introdotti i vaccini gratuiti contro il Meningococco b, che può causare meningite e il rotavirus, che è causa di gastroenteriti molto forti che possono avere conseguenze gravi nei più piccoli. Il primo vaccino deve essere effettuato nel terzo mese di vita, dopo 15 giorni dalla prima dose di esavalente, con richiami a seguire. Il l’anti-rotavirus invece si può somministrare a partire dalla sesta settimana di vita, insieme con tutti gli altri vaccini previsti per i primi mesi di vita.

Nel secondo anno di vita invece è disponibile la Varicella (oggi gratuito solo in 8 regioni), che si effettua a partire dai 13-15 mesi di vita, insieme a quello per morbillo, rosolia e parotite, con richiami a seguire. Per gli adolescenti, invece, il vaccino contro il Papillomavirus (Hpv), oggi gratuito per le sole ragazze adolescenti, sarà esteso anche ai ragazzi maschi, per riuscire a debellare la diffusione del virus che è la più frequente causa di tumore alla cervice dell'utero e alla bocca.

È previsto inoltre il meningo tetravalente, ovvero che protegge contro il meningococco dei ceppi A, C, W, Y, per gli adolescenti.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO