Qual è la differenza tra ansia e attacchi di panico

Ansia e attacchi di panico non sono la stessa cosa: vediamo insieme quali sono le differenze.

Secondo le classificazioni ufficiali stabilite dal DSM, il manuale diagnostico utilizzato in ambito psicologico e psichiatrico, l'ansia e il panico fanno parte dei disturbi d'ansia e possono manifestarsi in diversi modi. Ecco una lista dei disturbi compresi in questa categoria nell'ultima versione del DSM:



  • Disturbo d’ansia da separazione

  • Mutismo selettivo

  • Fobia specifica

  • Disturbo d’ansia sociale

  • Disturbo di panico

  • Agorafobia

  • Disturbo d’ansia generalizzata

  • Disturbo d’ansia indotto da sostanze/farmaci

  • Disturbo d’ansia dovuto a un’altra condizione medica

  • Disturbo d’ansia con altra specificazione

  • Disturbo d’ansia senza specificazione


L'ansia

quindi può essere di vari tipi e diventa patologica soltanto quando i sintomi si presentano per almeno sei mesi di seguito. I sintomi dell'ansia comprendono una paura generalizzata, preoccupazione, irrequietezza e una sensazione di pericolo imminente. I sintomi dell'ansia sono moltissimi e coinvolgono la sfera fisica, cognitiva, emotiva e comportamentale.

Il disturbo di panico, che definisce gli attacchi di panico, è una crisi di ansia acuta, una manifestazione con sintomi simili, ma vissuti più intensamente e più brevi, ai quali si accompagna spesso la paura di impazzire e di morire. La differenza tra ansia e panico è molto labile, visto che spesso chi soffre di un disturbo, sfocia nell'altro e viceversa.

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO