Vaccino contro l'HPV: come funziona e quando si fa

Cos'è, come funziona e quando si fa il vaccino contro l'HPV.

Il vaccino contro l'HPV è molto utile, perché aiuta a prevenire il 70% dei tumori della cervice uterina. Il virus dell'HPV è responsabile della maggior parte delle patologie tumorali a carico di questa parte del corpo e di altri tipi di tumori: ne esistono circa 200 ceppi, ma 2 sono responsabili del 70% dei casi di cancro alla cervice uterina e il vaccino aiuta a proteggere le donne da questi tumori.

L'OMS ha consigliato inizialmente la vaccinazione di tutte le ragazze prima dell'inizio dell'attività sessuale: in Italia è stato stabilito che la vaccinazione sarebbe stata offerta a 12 anni, rientrando nel programma di vaccinazione pubblico e quindi gratuito. Uno studio condotto negli USA ha dimostrato che il 42,5% delle donne tra i 19 e 59 anni di età è stato contagiato dal virus, anche se non tutte le infezioni si sviluppano: da questo dato si comprende perché è bene vaccinare le bambine a 12 anni.

Il vaccino è molto efficace: uno studio condotto in Australia ha dimostrato che a 4 anni dalla somministrazione a tappeto c'è stata una riduzione dell'85% dei casi di condilomi. Ed è anche uno dei più sicuri: tra gli effetti indesiderati solo lievi disturbi locali e qualche linea di febbre.

Via | Airc

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO