Encefalite autoimmune: quali sono i sintomi

L'encefalite è un'infiammazione dell'encefalo che ha solitamente cause sconosciute, ma che può anche presentarsi nei bambini in una forma autoimmune.

I sintomi dell'encefalite autoimmune sono molto simili a quelli dell'influenza nelle prime fasi

L'encefalite autoimmune è una forma molto rara e ancora poco conosciuta di encefalite, che spesso viene confusa con altre manifestazioni neurologiche e colpisce per lo più bambini e soggetti molto giovani. L'encefalite è un'infiammazione del cervello di origine batterica, virale, fungina o protozoaria. Solitamente le encefaliti hanno un esordio graduale che si manifesta come una semplice influenza e prosegue con sintomi via via sempre più gravi.

In tempi recenti sono state fatte delle ipotesi diagnostiche per chiarire alcuni aspetti poco chiari di una serie di malattie che colpiscono i bambini e che si manifestano con sintomi molto simili alle psicosi. Sono state create due denominazioni particolari per identificare queste malattie: PANDAS (Pediatric Autoimmune Neuropsychiatric Disorder Associated with Streptococtal Infections) e PANS (Pediatric Acute-onset Neuropsychiatric Syndromes).

L’esordio di queste malattie dell'infanzia è subdolo e si manifesta con sintomi che possono essere facilmente confusi con quelli di un raffreddore o dell’influenza. Tra i sintomi dell'encefalite autoimmune figurano infatti la febbre, sinusite, mal di testa e sbalzi di umore. Con l'evolversi della malattia si riscontrano sintomi psicotici, allucinazioni, tremori e convulsioni. La recrudescenza dei sintomi viene spesso confusa con altri problemi neuropsichiatrici e i bambini vengono così trattati con sedativi e psicofarmaci, con il conseguente rischio di progressione della malattia.

I sintomi dell'encefalite autoimmune si sviluppano a causa di una modificazione genetica che impedisce al sistema immunitario di riconoscere lo Streptococcus pyogenes come un agente patogeno. In questo modo il batterio può agire indisturbato e attaccare l'organismo, sviluppando dapprima i sintomi iniziali simili all'influenza e attaccando in seguito l'encefalo mimando un disturbo psicotico.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO