Terapia ormonale in menopausa: pro e contro

Con la menopausa la produzione degli ormoni sessuali diminuisce considerevolmente e possono esserci molte conseguenze sulla salute: vediamo insieme rischi e benefici della terapia ormonale.

la terapia ormonale in menopausa: pro e controla terapia ormonale in menopausa: pro e contro

La menopausa per molte donne può provocare disagi e sintomi come insonnia, ipersudorazione, alterazioni dell'umore, vampate di calore, secchezza vaginale, riduzione della libido e in molti casi rappresenta un vero e proprio problema di salute che incide nella vita privata e sociale. Tutto ciò a causa di modificazioni ormonali notevoli: gli estrogeni si riducono del 90% ed il progesterone in pratica scompare.

Molto spesso alle donne in menopausa viene consigliata o prescritta una terapia ormonale per contrastare questi sintomi, ma si possono manifestare degli importanti effetti collaterali. Vediamo allora quali sono i pro e i contro di una terapia ormonale in menopausa, tenendo presente che non c'è ancora accordo unanime all'interno della comunità scientifica e medica:



  • Una terapia a base di estrogeni è mediamente efficace, ma da sola può portare al rischio di tumori

  • L'associazione con il progesterone annulla questo rischio

  • In alcuni studi emerge come il rischio di sviluppo di tumore alla mammella si innalza comunque

  • Secondo alcune ricerche non ci sono effetti benefici sulla protezione dalle malattie cardiocircolatorie

  • La terapia ormonale (TOS) riduce la probabilità di fratture ossee

  • Con la terapia ormonale in menopausa si presentano meno tumori al colon

  • La TOS migliora la densità ossea

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO