Leucoma: cos’è e come si cura

Il leucoma è una patologia della cornea che diventa opaca in seguito a traumi o infiammazioni.

Leucoma: cos'è e quali sono le cure disponibili

Il leucoma, o leucoma corneale, è una patologia a carico della cornea e consiste nella formazione di uno strato cicatriziale in seguito a traumi o infiammazioni. Soltanto il primo strato della cornea ha la capacità di rigenerarsi, perciò in seguito a un trauma come un taglio, gli strati superiori e più superficiali si cicatrizzano, rendendo difficoltosa o impossibile la vista in alcune zone dell'occhio.

Il leucoma corneale solitamente si presenta in seguito a una lesione profonda della cornea e in base all'estensione del trauma si forma uno strato di cicatrice corneale che opacizza l'occhio e impedisce la vista. Solitamente basta una veloce visita oculistica per diagnosticare il leucoma, che viene il più delle volte curato con l'asportazione chirurgica del tessuto connettivo in eccesso o con il trapianto completo di cornea nei casi più gravi.

La perdita di trasparenza della cornea determina il grado di compromissione della vista e più la lesione si avvicina alla pupilla, più la vista risulterà offuscata. Durante la visita oculistica si valutano la percentuale di compromissione della vista, la localizzazione del tessuto cicatriziale e la profondità della lesione.

Tutto ciò viene effettuato con degli approfonditi esami eseguibili grazie alla tomografia corneale, che è in grado di mostrare accuratamente i dettagli della lesione da leucoma. Grazie a questa tecnologia si possono anche distinguere i diversi tipi di cheratizzazione della cornea, che possono dipendere da batteri, funghi, amebe e virus.

Il leucoma si cura con trattamenti diversi a seconda dell'entità della lesione: nei casi meno gravi si ricorre al laser ad eccimeri. Con le moderne strategie ablative personalizzate si può migliorare molto la regolarità e la trasparenza della cornea. Nei casi più importanti si ricorre al trapianto lamellare superficiale con microcheratomo, utile soprattutto per curare leucomi superficiali, oppure alla cheratoplastica perforante con cataratta.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO