Lo stress mentale aumenta il rischio di infarto

Ormai tutti sappiamo che lo stress è legato al rischio di molte malattie, ma un gruppo di ricercatori ha scoperto il meccanismo che lega stress e infarto.

Lo stress provoca l'infarto agendo sull'amigdala

In uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista The Lancet un team di scienziati ha spiegato il meccanismo che lega lo stress al rischio di infarto. La ricerca ha coinvolto 293 pazienti che sono stati sottoposti alla PET per analizzare la loro attività cerebrale. Sono tutti stati seguiti per quasi 4 anni e i risultati hanno portato alla luce un fenomeno preoccupante.

22 dei partecipanti aveva sviluppato un qualche tipo di grave patologia cardiovascolare come un infarto. Tutti i 22 pazienti mostravano un'intenso stress e questo a sua volta era legato a un'elevata attività dell'amigdala. L'amigdala è una parte del cervello che si ritiene sia responsabile della regolazione emotiva, in particolare della paura.

I pazienti che avevano un'intensa attività cerebrale localizzata nell'amigdala sviluppavano in tempi brevi una patologia cardiovascolare. Non solo erano più a rischio infarto, ma lo sviluppavano anche in tempi più rapidi rispetto alle persone che non presentavano un'elevata attività neuronale concentrata nell'amigdala.

 

Via | sciencedaily.com 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO