Demenza, un aiuto arriva dai tablet?

I pazienti con demenza potrebbero trarre molti benefici dai tablet. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Tablet anziani

I pazienti con demenza potrebbero migliorare alcuni disturbi grazie ai tablet. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dai membri del McLean Hospital e pubblicato sul The American Journal of Geriatric Psychiatry, studio che si basa su precedenti ricerche, che avevano già dimostrato che l'arte, la musica e altre terapie simili possono efficacemente ridurre i sintomi della demenza. Utilizzando dispositivi tablet per impiegare queste terapie, tuttavia, i pazienti possono beneficiare di una maggiore flessibilità maggiore.

Il più grande vantaggio è la versatilità. Sappiamo che l'art therapy può funzionare, che la musicoterapia può funzionare. Il tablet, tuttavia, vi dà la possibilità di passare da un'applicazione all'altra con facilità, modificando la terapia per soddisfare l'individuo. Non è necessario investire in nuovi strumenti e infrastrutture.

Per esaminare la questione, i ricercatori hanno caricato un menù di 70 applicazioni sui tablet. Le app variavano notevolmente nella complessità cognitiva (da quelle utilizzate per visualizzare foto di cuccioli a quelle per risolvere dei Sudoku). Ebbene, grazie al loro studio i ricercatori hanno scoperto che l'uso del tablet avrebbe aiutato a ridurre i sintomi di agitazione, soprattutto - ma non esclusivamente - tra i pazienti con forme più lievi di demenza.

via | ScienceDaily

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO