I farmaci contro il cancro alla prostata aumentano il rischio di demenza

Gli uomini con cancro alla prostata in trattamento farmacologico con farmaci che abbassano il testosterone rischiano la demenza.

I farmaci contro il cancro alla prostata che riducono il testosterone aumentano il rischio di sviluppare demenza

Uno studio pubblicato sulla rivista JAMA Oncology e condotto da un team di ricercatori dell'Università di Stanford in California ha mostrato come i farmaci che abbassano il testosterone utilizzati nella cura del cancro alla prostata raddoppino il rischio di sviluppare demenza entro 5 anni rispetto ai malati di cancro che non ne fanno uso.

Il testosterone promuove lo sviluppo del cancro e per questo oltre mezzo milione di uomini che soffrono di cancro alla prostata negli Stati Uniti fanno uso di questo tipo di farmaci. Lo studio è stato condotto su oltre 10.000 pazienti con cancro alla prostata, 1.800 dei quali riceveva cure a base di farmaci che abbassano gli androgeni. Il 7,9% di questi sviluppava una forma di demenza entro 5 anni dalla terapia, contro il 3,5% di chi non assumeva quel tipo di farmaco.

I risultati dello studio sarebbero da comparare in una nuova ricerca, visto che sono stati ottenuti tramite una ricerca d'archivio e quindi senza l'opportunità di controllare vari fattori, ma sono comunque indicativi del rischio di sviluppare demenza.

 

Via | sciencedaily.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO