Ibernazione: che cos’è e dove si può fare

L’ibernazione è un pratica rara ma effettuata in alcuni centri specializzati in America.

Il caso della ragazza di 14 anni che ha ottenuto l’approvazione del giudice per essere ibernata dopo la morte sta facendo discutere il mondo occidentale. Eppure, seppur rare, le persone che scelgono questa strada sono diverse. In che cosa consiste? I medici dei centri vanno a domicilio a recuperare il corpo del defunto. Il corpo e il cervello vengono sistemati in una cella portatile con ghiaccio secco appositamente preparato e mantenuto a -79° C. Poi, il trasporto in America, se il paziente si trova in un altro paese, e infine la tecnica di conservazione.

La procedura, in realtà, dovrebbe iniziare in sala rianimazione, dopo la dichiarazione legale di morte. Quando il corpo arriva in uno dei centri di criogenesi viene iniettata in endovena la soluzione «crioprotettiva» indispensabile per evitale che congelino tutti i tessuti. Il corpo viene quindi immerso nell’azoto liquido e portato a una temperatura di -125 gradi centigradi e, dopo tre ore, alla temperatura definitiva di -196 gradi. Lo staff del centro è incaricato di cambiare frequentemente l’azoto liquido a tempo indeterminato.

Il centro più attivo al mondo è l’Alcor in Arizona (Usa), il più attivo nel mondo. Ci sono già stati dei precedenti di persone, anche bambini, ibernate a fini medici. Molto spesso le persone che scelgono questa pratica sperano che prima o poi la persona torni a vivere. Ovviamente, gli esperti hanno dichiarato che


“Nessun essere umano adulto è stato mai fatto rivivere: i pazienti vengono trattati con l'aspettativa che la tecnologia del futuro, in particolare la nanotecnologia molecolare, possa renderlo possibile, e non possono essere ibernate persone prima della loro morte”.

Attualmente i corpi conservati a Scottsdale sono 143, di cui 104 uomini e 39 donne. Nel mondo sono 337 le persone nel mondo che hanno deciso di affidare il proprio corpo o anche solo la propria testa all’ibernazione. Ovviamente, trattasi di cosa per pochi perché costa tra 160 e i 200 mila dollari per conservare un corpo e 80 mila dollari se si congela solo la testa.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO