Basalioma: cos'è e come si cura

Il basalioma o carcinoma basocellulare è composto da cellule simili a quelle dello strato basale dell'epidermide.

Il basalioma è il tumore maligno delle pelle più diffuso

Il basalioma, epitelioma basocellulare o carcinoma basocellulare è un tumore maligno della pelle che prende il nome dalle cellule dello strato basale dell'epidermide. Il basalioma è la forma maligna più diffusa di neoplasia cutanea e colpisce solitamente le zone del corpo più esposte al sole. Si tratta di un tumore della pelle che non sviluppa metastasi.

Il basalioma colpisce soprattutto maschi bianchi di età avanzata, ma esistono anche molti casi pediatrici di carcinoma basocellulare. Il basalioma può essere diviso in 4 forme diverse: il basalioma nodulare, la forma in assoluto più diffusa, che si presenta come un arrossamento da eczema nelle zone del viso, del collo e sulla nuca. Il basalioma pagetoide o bowenoide, chiamato più semplicemente basalioma superficiale, colpisce solitamente addome, torace o schiena e assomiglia al melanoma per il colore marrognolo.

Il basalioma sclerodermiforme o morfeiforme colpisce solitamente il viso o il tronco e si presenta con placche dure e lesioni a carico dei capillari, conosciute come teleangectasie. Il basalioma di Pinkusfibroepitelioma di Pinkus o basalioma fibroepiteliale colpisce la zona bassa della schiena e si presenta con un colore rosaceo chiaro e una consistenza molle.

I sintomi principali sono a carico della pelle e si manifestano con papule o macchie traslucide, spesso arrossate e di varia forma e consistenza a seconda della tipologia. Le cause del basalioma in ogni sua forma sono quasi esclusivamente l'esposizione solare e in particolare quella ai raggi ultravioletti UV. Il basalioma si cura con la crioterapia, la laserterapia, la radioterapia o con terapie farmacologiche al momento sperimentali.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail