Edonofobia, i sintomi per riconoscerla

L’edonofobia è un problema che comporta una paura anormale ed eccessiva nei confronti di ciò che potrebbe provocare piacere. Ecco come si manifesta.

Edonofobia

Con il termine “edonofobia” si indica una paura anormale, eccessiva, e persistente nei confronti del piacere. Chi soffre di questo problema, può sentirsi in colpa per il semplice fatto di provare piacere, anche se di solito si rende conto che razionalmente non c'è niente di sbagliato nel provare sensazioni piacevoli. Il senso di colpa di solito nasce dal fatto che si sta vivendo qualcosa di positivo, mentre gli altri, nel mondo, stanno soffrendo a causa di malattie, dolore, difficoltà economiche e altri problemi. Il soggetto si sente talvolta come se si stesse appropriando di qualcosa che non gli spetta.

Questo problema porta il paziente a non poter godere delle esperienze piacevoli, o a provare ansia (o avere attacchi di panico) in previsione di un evento che sarà certamente piacevole, o ancora, ad evitare proprio quelle situazioni potenzialmente piacevoli.

In alcuni casi, alla base di questo problema vi è l’educazione ricevuta durante l’infanzia, o anche la formazione religiosa.

Se lo psicologo evidenzierà la presenza di questa condizione, il paziente sarà invitato ad esplorare (con l’aiuto dello specialista) l'origine delle credenze che portano alla fobia. La terapia cognitivo-comportamentale rappresenta il trattamento più indicato in presenza di questo genere di disturbo, mentre – se strettamente necessario - lo specialista potrebbe consigliare anche l’utilizzo di rimedi farmacologici, qualora la risposta “fobica” dovesse interferire gravemente con lo svolgimento delle normali funzioni della vita quotidiana del paziente.

Via | Allaboutcounseling.com, Medicinenet.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO