I sintomi e le cause della cacosmia

La cacosmia è la sensazione di avvertire un cattivo odore che non esiste nella realtà. Ecco qualche curiosità su questo disturbo.

Cacosmia

La cacosmia è un problema che interessa le persone che avvertono un cattivo odore che, nella realtà, non esiste. La parola deriva dal greco kakos (che significa cattivo o spiacevole) e Osme (che significa odore, puzza), e letteralmente si traduce come "cattivo odore". Questa parola è usata per descrivere l'allucinazione olfattiva o l'illusione di un odore sgradevole che – come abbiamo detto - non è presente nella realtà. Alcuni dei peggiori esempi di cacosmia sono caratterizzati da odori spiacevoli come quello di uova in putrefazione, pesce marcio, carne bruciata, aglio, immondizia e vomito.

Il problema della cacosmia è strettamente associato, e molte volte confuso, con quello della Cacogeusia, ovvero l'illusione di avvertire un "brutto sapore". La Cacosmia è un disturbo chemiosensoriale, e generalmente potrebbe essere causato da un problema alle vie olfattive. Eventuali danni (infezioni virali, traumi) potrebbero infatti portare allo sviluppo di questo particolare disturbo. Inoltre, queste allucinazioni sono occasionalmente registrate anche nei casi di tumori cerebrali ed epilessia, per cui, qualora doveste avvertire questo problema, sarà importante contattare il proprio medico.

Non esiste una cura diretta per la cacosmia, ma il trattamento della causa che ha provocato tale problema, potrebbe ridurne i sintomi.

via | Eventscents.wordpress.com

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO