Psicologia: i 10 distrattori peggiori per la concentrazione

Cosa evitare e cosa fare per non distrarsi e aumentare la concentrazione.

Nel mondo attuale è sempre più difficile mantenere la concentrazione a lungo, che si tratti della lettura di un libro o dello svolgimento di un lavoro importante. Sempre più persone trovano difficoltà nel mantenimento della concentrazione anche nei compiti più semplici perché ci sono sempre più elementi distrattori nelle nostre vite quotidiane.

  1. Social media: è noto che la possibilità di accesso continuo ed ininterrotto ai social media online possa trasformarsi in una vera e propria dipendenza. In particolare i social possono diventare dei distrattori molto efficaci quando vengono impostati gli avvisi e gli aggiornamenti automatici, che attirano l'attenzione frequentemente, spezzando la concentrazione.

  2. Email: a molte persone capita di controllare di continuo l'email per motivi di lavoro e di rispondere ad ogni messaggio non appena questo arrivi. Si può rimediare connettendosi a intervalli programmati e rispondendo a più email alla volta.

  3. Smartphone: se non sono le telefonate e i messaggi, sono i continui avvisi di Whatsapp o di altre applicazioni. Mantenere il telefono silenzioso può aiutare.

  4. Multitasking: siamo portati a credere che fare molte cose contemporaneamente ci aiuta a risparmiare tempo, ma non è così. Secondo alcuni studi l'attenzione è sottoposta a continui spostamenti nel fare più cose assieme e questo riduce le nostre prestazioni, aumenta i tempi e ci stanca prima.

  5. Noia: alcuni compiti noiosi potrebbero far risaltare alcuni distrattori come particolarmente attrattivi. Il segreto è fare un patto con sé stessi e programmare i tempi di lavoro, le pause e alcuni premi per la dedizione.

  6. Preoccupazioni: che si tratti di cose da fare o problemi da risolvere, è meglio fare una lista per tenere sotto controllo la situazione.

  7. Stress: yoga e meditazione sono utili per allontanare lo stress e ottenere una maggior concentrazione.

  8. Fatica: la concentrazione si nutre di energia e il sonno è il nostro caricabatterie naturale. Per essere concentrati bisogna dormire bene e abbastanza.

  9. Fame: mettersi a dieta può causare carenze e diminuire le nostre prestazioni. Mai saltare la prima colazione!

  10. Farmaci: molti farmaci interagiscono con le nostre capacità cognitive. Nel dubbio, chiedi sempre un consulto medico.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO