Come internet fa male alla memoria

Internet scarica la nostra memoria e la rende sempre meno efficiente.

Internet fa male alla memoria

Alcuni ricercatori della University of California e della University of Illinois hanno pubblicato sulla rivista Journal Memory uno studio che evidenzia gli effetti allarmanti di internet sulla memoria. Internet fa male alla memoria: in particolare si parla di un vero e proprio esaurimento cognitivo, un processo secondo cui l'utilizzo di internet sta scaricando la nostra memoria come la batteria di un telefono.

La tendenza a fare affidamento agli strumenti online per il recupero di ogni tipo di informazione sta aumentando tra le persone di tutto il mondo, senza grosse distinzioni di età. Questo tipo di approccio fa sì che la memoria non venga esercitata adeguatamente e diminuisca dopo ogni utilizzo di internet. Secondo i ricercatori le persone si rivolgeranno sempre meno al proprio motore di ricerca interno (il cervello e in particolare la memoria) per il recupero di informazioni, ma a fonti come Google, rendendo la propria memoria sempre meno efficiente.

Nell'esperimento condotto dai ricercatori le persone che più utilizzavano internet per cercare informazioni, si affidavano sempre meno alla propria memoria per rispondere a delle domande su ciò che avevano appreso. Sorprendentemente il 30% dei partecipanti non riusciva a rispondere a nemmeno una domanda senza ricorrere all'aiuto di internet.

 

Via | sciencedaily.com

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO