Palpitazioni notturne, 6 rimedi per prevenirle

Quello delle palpitazioni notturne è un problema piuttosto fastidioso. Ecco quindi come affrontarlo nel modo giusto.

palpitazioni notturne

Le palpitazioni notturne rappresentano un problema piuttosto fastidioso, un problema caratterizzato dalla presenza di battiti cardiaci accelerati e martellanti, che si manifestano quando siamo a letto. Questo disturbo può essere provocato da fattori come stress, esercizio fisico, farmaci o, raramente, da una condizione medica. Chi ne soffre per la prima volta, potrebbe spaventarsi molto sentendo il proprio cuore martellare nel petto, ma nella maggior parte dei casi si tratta di un problema innocuo. Tuttavia, vi sono casi in cui le palpitazioni cardiache possono essere sintomo di una patologia cardiaca più grave, come ad esempio l’aritmia, quindi è sempre buona regola consultare il medico, e non sottovalutare la situazione.

Generalmente quello delle palpitazioni notturne è un problema che interessa le persone fortemente stressate, coloro che soffrono di ansia o che sperimentano regolarmente attacchi di panico, le donne in gravidanza, chi prende farmaci che contengono sostanze stimolanti, come ad esempio quelli contro il raffreddore o l'asma, chi soffre di ipertiroidismo, e coloro che hanno altri problemi cardiaci.

Naturalmente, il modo migliore per affrontare il problema delle palpitazioni notturne è quello di evitare i fattori che possono causare i sintomi. Per affrontare il problema è però utile provare a mettere in pratica alcuni consigli.

Ecco di quali si tratta:

  • Provate delle tecniche di rilassamento, come la meditazione, lo yoga, o la respirazione profonda e l’aromaterapia
  • Evitate bevande stimolanti contenenti caffeina, evitate inoltre nicotina e bevande energetiche
  • Se avete delle improvvise palpitazioni, provate a sciacquare il viso con acqua fredda, in modo da ripristinare il normale ritmo cardiaco
  • Provate la respirazione profonda, per alleviare l’ansia che provoca le palpitazioni
  • Provate a tossire per qualche minuto, in modo da ristabilire così il normale ritmo cardiaco
  • Assumete più magnesio, sia attraverso l’alimentazione che attraverso degli integratori.

via | Mayoclinic.org, Top10homeremedies.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail