La Giornata Europea dell'obesità si celebra il 21 maggio

La Giornata europea dell’obesità si celebra il 21 maggio: ecco i dati su questa condizione causa di numerose patologie.

Le considerazioni

Si celebra il 21 maggio, questo sabato, la Giornata europea dell’obesità, un appuntamento molto importante per ricordare questa condizione di gravissimo sovrappeso sia un pericolo per la salute. La Società europea dell'obesità (EASO) e le associazioni scientifiche nazionali, un gruppo di Parlamentari europei di tutti gli schieramenti politici hanno promosso una "dichiarazione scritta" che invita Commissione europea e Consiglio d'Europa a riconoscere l’obesità come malattia. Paolo Sbraccia, Presidente SIO-Società italiana dell’obesità, ha così commentato:

“L’obesità è una malattia potenzialmente mortale, riduce l’aspettativa di vita di 10 anni, è causa di disagio sociale e spesso, tra bambini e adolescenti, favorisce episodi di bullismo, che più volte le cronache hanno riportato. Eppure, l’Italia e l’Europa, sino ad oggi, hanno guardato altrove”.

E non è tutto, perché si stima che colpirà entro 15 anni il 50% dei cittadini europei e in molti Paesi, tra persone obese e sovrappeso, si raggiungerà il 90% della popolazione. Ci saranno dei costi sociali: l’Unione dovrà considerare una spesa di 70 miliardi di euro, ovvero quasi 200 milioni di euro al giorno.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO