Andare in vacanza in luoghi soleggiati fa bene perché aumenta i livelli di vitamina D

Fare vacanze in luoghi soleggiati migliora la salute e aiuta a combattere la carenza di vitamina D. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

Vacanze sole

Andare in vacanza in luoghi soleggiati può rappresentare la chiave per affrontare la carenza di vitamina D. Questo è quanto emerge da uno studio condotto dai membri dell'Università di Edimburgo, secondo cui fare vacanze in posti soleggiati aiuta appunto a mantenere giusti livelli di vitamina D, e lo stesso vale per coloro che svolgono la professione di agricoltore. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno esaminato i livelli di vitamina D in un campione di circa 2000 persone in Scozia, allo scopo di scoprire se la carenza di vitamina D potesse essere collegata a un maggior rischio di sviluppare la sclerosi multipla.

I livelli di vitamina D più elevati sarebbero stati registrati nei contadini e nelle persone con più di 60 anni di età che facevano delle regolari vacanze all'estero. Oltra a migliorare la salute delle ossa, la vitamina D migliora la pressione sanguigna, riduce il rischio di malattie cardiache e aumenta le probabilità di sopravvivenza nei pazienti con il cancro.

Al contrario, la carenza di vitamina D è collegata a un maggior rischio di sviluppare malattie come, fra le altre, la sclerosi multipla.

via | ScienceDaily

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO