Giornata Mondiale contro la Malaria, nel 2015 nessun caso autoctono in Europa

I datidell'Oms

giornata mondiale contro la malaria

Nella Giornata Mondiale contro la Malaria l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha buone notizie: l’obiettivo di eliminarla da almeno 35 Paesi entro il 2030 è raggiungibile. Le buone nuove non finiscono qui. Il rapporto pubblicato dall’Oms proprio in occasione della giornata annuncia infatti che per la prima volta nel 2015 tutte le nazioni della Regione Europea sono risultate libere da casi autoctoni.

Nella Global Technical Strategy for Malaria 2016-2030, approvata nel 2015, è stato fissato l’obiettivo di eliminare la trasmissione locale della malaria da almeno 10 Paesi entro il 2020. L’Oms stima che 21 Paesi siano in una situazione adatta per raggiungere l’obiettivo, incluse 6 Nazioni nella Ragione Africana, dove il peso della malattia è maggiore che in qualunque altra area.

In questo quadro, Pedro Alonso, direttore del Programma Globale contro la Malaria, sottolinea la necessità di maggiori investimenti dove i tassi di trasmissione della malattia sono ancora elevati:

Salvare vite deve essere la nostra prima priorità.

Via | Oms

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO