Tumore al seno, una nuova terapia farmacologica potrebbe ridurlo in 2 settimane

Allo studio una nuova terapia farmacologica che potrebbe curare il tumore al seno Her2 positivo in poche settimane.

Cancro al seno

La forma più aggressiva di tumore al seno, il noto Her2 positivo (Her2+), potrebbe essere trattato con un nuovo protocollo farmacologico molto efficace, allo studio dai ricercatori dell’università di Manchester. Le pazienti che, durante la prima fase di sperimentazione, hanno assunto una terapia a base di con trastuzumab e lapatinib, due farmaci opportunamente dosati, hanno ottenuto risultati eccellenti: il tumore, infatti, si è ridotto in modo evidente e in alcuni casi è scomparso in meno di due settimane.

Lo studio è stato presentato con entusiasmo alla European Breast Cancer Conference di Amsterdam, perché tra i dati positivi c’è l’assenza di complicazioni, per cui dovesse risultare inefficace il protocollo è ancora possibile fare ricorso ai metodi tradizionali usati fino ad oggi.

Certo, questa ricerca attualmente è solo una sperimentazione e i dubbi sono ancora numerosi, anche perché questo nuovo mix di farmaci riguarda la cura di un solo tipo di tumore al seno. La professoressa Judith Bliss, co-autrice della ricerca, ha commentato:

"Non ci aspettavamo di vedere una reazione così forte in un periodo così breve. Dobbiamo essere sicuri che non stiamo facendo un passo indietro e aumentando il rischio di recidiva”

Via | BBCNews

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 505 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO