Talco cancerogeno, la Johnson&Johnson condannata in Missouri per 72 milioni di dollari

talco cancro alle ovaie

La sentenza farà discutere, ma stabilisce indubbiamente un punto fermo: un giudice in Missouri ha imposto alla multinazionale Johnson&Johnson il pagamento di una multa di 72 milioni di dollari: 62 milioni come punizione per non aver avvertito i consumatori della pericolosità dei loro prodotti, e altri 10 milioni come risarcimento morale alla famiglia di Jackie Fox, una donna di 62 anni morta per un cancro alle ovaie.

Marvin Salter, il figlio adottivo della donna, aveva trascinato l'azienda in tribunale facendo presente che la donna utilizzava il loro talco tutti i giorni, il che l'avrebbe esposta allo sviluppo del cancro che poi l'ha uccisa. Già in passato la multinazionale era stata al centro delle polemiche per l'utilizzo di ingredienti potenzialmente cancerogeni nei loro prodotti di larghissimo consumo, che comprendono anche numerosi detergenti e creme per i bambini, e documenti interni consultati dagli avvocati di Jacqueline Fox mostrerebbero come numerosi esperti avessero avvertito, inascoltati, i vertici dell'azienda del rischio cui esponevano i loro consumatori.

Molto probabilmente la Johnson&Johnson ricorrerà in appello, ma ciò non toglie che sia stato stabilito un precedente molto forte, che potrebbe spiegare una connessione tra il talco e il cancro alle ovaie: stando ad alcuni studi, riportati all'attenzione dei media dall'avvocato Jere Beasley, si sarebbero registrati nei soli Stati Uniti 1500 casi di tumore alle ovaie derivato dall'utilizzo di talco Johnson&Johnson, contenente ingredienti potenzialmente cancerogeni.

Via | AL.com
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 573 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO