Cervello, l'ansia fa camminare verso sinistra

L’ansia cambia anche il nostro modo di camminare? Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Ansia psicologia

Cervello - L’ansia potrebbe cambiare il nostro modo di camminare. A suggerirlo è una nuova ricerca condotta dai membri della Scuola di Psicologia presso l'Università di Kent, secondo cui chi soffre di ansia tenderebbe a camminare più verso sinistra. Per giungere a tale conclusione, gli esperti hanno chiesto a un campione di volontari bendati, di camminare in linea retta verso un obiettivo visto in precedenza. Quindi, i ricercatori hanno valutato i livelli di ansia di ciascun partecipante, ed hanno constatato che gli individui più ansiosi erano maggiormente inclini a camminare verso sinistra, indicando in questo modo una maggiore attivazione dell'emisfero destro del cervello.

La ricerca indica che i due emisferi del cervello sarebbero dunque associati a diversi sistemi motivazionali. Il lato sinistro sarebbe collegato all’approccio, mentre quello destro potrebbe essere collegato all’inibizione.

Il curioso studio, pubblicato sulla rivista Cognition, potrebbe essere utile non solo per le persone che soffrono di ansia, ma anche per coloro che soffrono di una condizione nota come “negligenza spaziale unilaterale”, un disturbo della cognizione spaziale che interessa le persone colpite dopo una lesione all’emisfero cerebrale. Se l’emisfero che ha subito il danno è quello destro, si avranno difficoltà ad esplorare lo spazio che si trova a sinistra, mentre se il danno interessa la parte sinistra del cervello, il soggetto non sarà consapevole degli stimoli provenienti da destra.

via | ScienceDaily

Vota l'articolo:
3.83 su 5.00 basato su 12 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail