Melanoma uveale, sintomi e diagnosi

Il melanoma uveale è un umore primitivo intraoculare che colpisce più uomini delle donne.

Mans Eye

Il melanoma uveale è un tumore dell’occhio ed è il più comune a colpire l'uvea, una membrana costituita da cellule che producono melanina (melanociti), dà qui il nome melanoma. In nove casi su 10 si sviluppa a livello di coroide e corpo ciliare ed è molto più raro di quello che colpisce la pelle.

Chi è a rischio? Come per la cute, a influenzare questo cancro sono diversi fattori: l'etnia (il tumore è più comune negli individui di pelle chiara), il colore degli occhi (per il quale sono più a rischio le persone con gli occhi chiari) e alcune condizioni ereditarie come la sindrome del nevo displastico o la melanocitosi oculodermica (o nevo di Ota). Si è studiata inoltre una correlazione con la condizione ereditaria nota come sindrome BAP1. Ovviamente, un’eccessiva esposizione al sole può stimolare la produzione di cellule tumorali.

Per la diagnosi, è necessaria una visita clinica da uno specialista e poi vanno eseguiti degli esami diagnostici specifici come, l’esame oftalmologico con dilatazione della pupilla, l’ecografia oculare, l’angiografia, potrebbero poi essere prescritti anche Pet o Tac, rx del torace, ecografia addominale ed esami del sangue.

Quali sono i sintomi? Purtroppo nella maggior parte dei casi è asintomatico, altre volte può dare vista annebbiata, riduzione del campo visivo e fosfeni. Può capitare che venga diagnosticato quindi per un accertamento della vista a seguito di una riduzione.

Via | Airc;

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail