I valori normali dell'ossaluria e cosa significa se è bassa

L’ossaluria equivale alla la concentrazione di acido ossalico nelle urine, che cosa significa se è bassa?

L’ossaluria è la concentrazione di acido ossalico nelle urine, che spesso si presenta come ossalato di calcio. Gli ossalati introdotti con la dieta vengono per la maggior parte eliminati con la pipì, soprattutto se la dieta è povera di calcio.

Un aumento di queste sostanze di può osservare in caso di ossaluria primaria I e II (deficit enzimatici), ossaluria enterica (pancreatite, morbo celiaco, deficit di calcio nella dieta), deficit di vitamina B6, ipervitaminosi C, iperassorbimento intestinale primitivo, iperproduzione metabolica e perdita tubulare.

Quali sono i valori di riferimento? L’unità di misura è di mg/24h. I valori di riferimento per l’uomo e per la donna sono normali quando sono compresi tra 10 e 40 mg nelle urine delle 24h. per misurare la concentrazione è necessario nei tre giorni precedente alla raccolta evitare alcuni alimenti (carne, gelatine, pepe, rabarbaro, fagioli ,barbabietole, spinaci, pomodori, cioccolata e bibite con cola e tè) ed evitare l’assunzione di vitamina C.

È invece utile l'introduzione di grandi quantità di acqua, al di fuori dei pasti e prima di andare a dormire. Come sempre quindi la dieta ha un ruolo fondamentale e a volte basta correggere alcune abitudini sbagliate per fare la differenza.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO