Il fiato corto: 6 consigli

Cosa fare se soffriamo di "fiato corto"? Ecco i consigli degli esperti.

fiato corto

Cos'è il fiato corto? E' una sensazione che si manifesta quando abbiamo difficoltà a respirare: noto in medicina con il termine di dispnea, può manifestarsi per diverse cause, sia durante l'esercizio fisico sia quando siamo a riposo. Può manifestarsi per attacco di asma, ma anche per disturbi legati al cuore o ai polmoni o in caso di ansia.

La dispnea o fiato corto può anche essere una condizione cronica e non solo acuta. Se sentite che vi manca il respiro, se non riuscite a respirare profondamente o se sentite che il respiro è diventato pesante, ecco cosa potete fare:


  1. Quando notate che il vostro respiro si fa più affannoso, fermatevi e riposate.
  2. Se non dipende da cause di natura patologica, provate con l'omeopatia (arnica, carbo vegetabilis, ignatia, grindelia).
  3. I farmaci vanno assunti solo ed esclusivamente previo consulto medico: no al fai da te con i medicinali!
  4. In gravidanza può essere normale avere il fiato corto: cercate di imparare le tecniche di respirazione per sentirvi un po' meglio.
  5. Se fumate, sarebbe il caso di pensare di smettere.
  6. Se notate che avete spesso il fiato corto, chiedete consiglio al vostro medico curante, che saprà indirizzarvi per scoprire la causa e iniziare il trattamento più adatto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail