I sintomi del disturbo bipolare e le terapie migliori

Il disturbo bipolare è una malattia caratterizzata da sbalzi repentini di umore (euforia e depressione). Ecco quali sono i sintomi e come si cura.

distrofia endoteliale di Fuchs

Si definisce disturbo bipolare una malattia depressiva caratterizzata da alterazioni dell’umore e delle emozioni. È una patologia abbastanza grave, soprattutto se non riconosciuta e curata adeguatamente perché può compromettere la vita del paziente, limitare le interazioni sociali e creare gravi sofferenze. Ne soffre circa 1 persona su 100.

Come si manifesta? La persona è ovviamente in salute, ma ha strani atteggiamenti: riesce a passare da uno stato di gioia assoluta alla depressione più totale, con manifestazioni maniacali. I sintomi sono proprio episodi ipomaniacali, misti e depressivi oppure solo episodi maniacali.

Nella fase maniacale (detta anche di eccitamento) la persona perdere quasi il controllo e si presenta molto disinibita, assumendo atteggiamenti inappropriati. Sprizza euforia, delirio di onnipotenza, energia. Di solito tende a parlare velocissimo, perché non sta dietro a si suoi pensieri, e ha un impulso sessuale molto vivo. Spesso però questa fase si può manifestare con una sensazione di ingiustizia subita, di rabbia e intolleranza.

La fase depressiva come si può immaginare è l’esatto opposto: il malato è demoralizzato, apatico, ha manifestazioni suicide e autolesioniste. Il sonno e la fame possono aumentare o diminuire in modo preoccupante. La fase mista alterna questi due stati. Come si cura? Bisogna stabilizzare l’umore. Esistono quindi delle terapie farmacologiche (a base di antidepressivi) ben calibrate che devono essere associate alla Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale, che aiuta non solo il paziente ma anche i familiari.

Via | Apc

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO