Stare seduti per troppo tempo aumenta il rischio di morte precoce, anche per chi fa sport

La sedia rappresenta uno dei principali nemici della nostra salute, ed anche chi fa sport regolarmente corre comunque dei rischi. Ecco cosa emerge da un nuovo studio.

La sedentarietà rappresenta uno dei mali maggiori di questa nostra era moderna. La maggior parte di noi lavora praticamente sempre in posizione seduta, per 8 o anche 10 ore al giorno, di fronte ad un computer, senza alzarsi dalla scrivania se non per fare delle brevi pause e per la pausa pranzo (che alcuni trascorrono addirittura di fronteal pc). Ma tutta questa sedentarietà non fa assolutamente bene alla nostra salute, e questo lo sappiamo bene. Chi ha deciso di combattere gli effetti negativi di una vita sedentaria facendo attività fisica sta però per ricevere una brutta sorpresa!

A quanto pare, neanche fare sport regolarmente potrebbe ridurre in modo significativo i deleteri effetti che una vita all’insegna della sedentarietà comporta per la nostra salute. A giungere a questa conclusione sarebbero stati i membri della University Health Network (UHN), i quali hanno condotto un’analisi basandosi su studi precedenti, giungendo alla conclusione che fare 30 minuti di sport al giorno non ci salva dal rischio di sviluppare malattie collegate a una vita trascorsa sulla sedia, o peggio ancora sul divano!

La quantità di tempo che una persona trascorre seduta nel corso della giornata è infatti associata ad un più alto rischio di malattie cardiache, diabete, cancro, e morte prematura, indipendentemente dal fatto che questa persona svolga regolare esercizio fisico, almeno questo sarebbe emerso da uno studio pubblicato sulla rivista “Annals of Internal Medicine”.

Più della metà della giornata di una persona media viene spesa in maniera sedentaria, seduta, a guardare la televisione, o a lavorare al computer

commentano appunto gli autori della ricerca, i quali sottolineano che, nonostante siano stati riscontrati dei benefici relativi all’aumento dell’attività fisica, lo sport da solo potrebbe non essere sufficiente per ridurre il rischio di malattie.

vita sedentaria


Naturalmente, gli effetti negativi maggiori sono stati riscontrati nelle persone che facevano poco sport ed in quelle che non ne praticavano affatto, ma anche quelle che facevano sport regolarmente non potevano dirsi immuni dagli effetti negativi della sedentarietà.

I risultati suggeriscono che il rischio per la salute di stare troppo tempo seduti è meno pronunciato quando si aumenta l'attività fisica. Abbiamo bisogno di ulteriori ricerche per capire meglio quanta attività fisica bisogna fare per compensare i rischi per la salute connessi ad uno stile di vita molto sedentario e per migliorare la nostra salute

continuano gli autori dello studio.

Tirando le somme, appare comunque chiaro che non è sufficiente fare sport per 30 minuti al giorno, se le restanti 23 ore e mezza le trascorriamo in completa sedentarietà.

Il nostro obiettivo dovrebbe essere dunque quello di diminuire il tempo trascorso sulla sedia, imponendoci degli obiettivi raggiungibili. Già in passato ad esempio, la scienza aveva dimostrato che lavorare in piedi (magari camminando al tempo stesso sul tapis roulant) non solo farebbe bene alla salute, ma renderebbe i lavoratori anche più creativi e produttivi. Tentar non nuocerà di certo, non vi pare?

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ScienceDaily

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 465 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail