L'11 Ottobre è la Giornata europea per la Donazione degli Organi: #primachesiatardi

L'EODD (European Day for Organs Donation and Transplantation) si terrà l'11 Ottobre 2014 a Roma: un'iniziativa per sensibilizzare sull'importanza della donazione e l'espianto anche attraverso i social.

L'Italia è il paese ospitante dell'European Day for Organs Donation and Transplantation 2014, la Giornata Europea per la Donazione degli Organi che si terrà a Roma il prossimo 11 ottobre: in occasione di questo importantissimo evento di informazione e sensibilizzazione sulla donazione degli organi, promosso dal Consiglio d'Europa tra i paesi membri, nella capitale d'Italia ci saranno numerose iniziative ed attività sponsorizzate dal Ministero della Salute, dall'Istituto Superiore di Sanità e dal Centro Nazionale Trapianti al fine di richiamare l'attenzione dei cittadini su un fatto importante come quello della disponibilità a donare i propri organi in caso di necessità.

In occasione della XVI Giornata Europea per la Donazione degli Organi del prossimo 11 Ottobre è stato realizzato anche un video a tema, che potete vedere in apertura di post; l'EODD ha anche promosso un hashtag con il quale condividere online le proprie esperienze e i propri appelli, #primachesiatardi, per richiamare adeguatamente proprio l'attenzione a riflettere su argomenti importanti e prendere decisioni che potrebbero cambiare la nostra vita e quella di altre persone. Proprio questo messaggio scelto per la giornata, “Prima che sia tardi dichiara il tuo amore" è un vero invito a prestare attenzione agli altri e a celebrare l'importanza della condivisione sotto ogni aspetto, sia esso più strettamente personale sia più sociale, online, in modo da essere il più capillare possibile.

STUDIOWIKI-si-aggiudica-la-segreteria-organizzativa-della-Giornata-Europea-per-la-Donazione

L'Italia è la prima volta che faccia da paese ospitante per la Giornata Europea per la donazione degli organi, che coinvolge dal 1996 a rotazione i Paesi Membri del Consiglio d'Europa: ciò è indubbiamente un ulteriore riconoscimento alla qualità del sistema trapianti del territorio italiano, che le ultime stime danno in aumento con una buona media europea nonostante l'allungamento delle liste d'attesa.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO