Alimentazione sana, i broccoli riducono i danni dell’inquinamento sulla salute?

Una tazza al giorno a base di una bevanda realizzata con i germogli dei broccoli potrebbe aiutarci a disintossicare il corpo dallo smog-

Uno studio clinico che coinvolge quasi 300 uomini e donne residenti in una delle regioni più inquinate della Cina ha confermato che bere quotidianamente mezza tazza di una bevanda realizzata con germogli di broccoli potrebbe aiutare ad espellere molte sostanze inquinanti dal nostro organismo. Lo studio in questione sarebbe quello condotto dai membri della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora, e pubblicato sulla rivista Cancer Prevention Research, secondo cui l’effetto benefico sulla salute esercitato dalla bevanda somministrata ai volontari sarebbe da ricondurre alla presenza di sulforafano al suo interno.

Il sulforafano è un composto vegetale che ha già dimostrato, su modello animale, di avere degli effetti benefici per quanto concerne il trattamento del cancro, inibendo la crescita delle cellule tumorali.

Per quanto concerne invece il problema dell’inquinamento, un problema globale, che provoca ben sette milioni di morti all'anno in tutto il mondo, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, sembra che tale sostanza possa aiutare l’organismo ad eliminare le sostanze inquinanti che ingeriamo quotidianamente a causa dello smog e dell’inquinamento atmosferico. Lo studio è durato 12 settimane, ed ha preso in esame un campione di 291 persone residenti in una comunità agricola rurale nella provincia di Jiangsu, in Cina, una delle zone più inquinate del mondo.

I partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi: i membri del gruppo di controllo hanno assunto una bevanda a base di acqua, ananas e succo di lime, mentre quelli del gruppo di trattamento hanno assunto quotidianamente una bevanda che conteneva una polvere liofilizzata a base di germogli di broccoli.

smog broccoli

Dopodiché, i ricercatori hanno prelevato dei campioni di urina e di sangue per misurare i livelli degli inquinanti atmosferici presenti nell’organismo dei volontari. Dalle analisi sarebbe emerso che i partecipanti che hanno assunto la bevanda a base di germogli di broccoli, avrebbero visto aumentare del 61% il tasso di escrezione del benzene sin dal primo giorno di trattamento e per tutto il periodo di 12 settimane. Inoltre, la velocità di escrezione dell’acroleina sarebbe aumentata del 23% durante il corso dell’esperimento.

"L'inquinamento atmosferico è un problema di salute pubblica complesso. – hanno giustamente spiegato gli autori dello studio John Groopman e Anna M. Baetjer - Per affrontare il problema globalmente, oltre alle soluzioni tecniche per ridurre le emissioni inquinanti, abbiamo bisogno di sviluppare delle strategie per proteggere le persone da queste esposizioni. Questo studio sostiene lo sviluppo di strategie come parte di questo complessivo sforzo di prevenzione".

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Medicalxpress

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail