Bambini più intelligenti se si riduce lo smog?

I bambini potrebbero essere più intelligenti, se solo si riducesse di un minimo lo smog?

Bambini più sani e più intelligenti: come? Riducendo lo smog! Lo studio che lo dimostrerebbe è stato condotto dai membri della Columbia University di New York, ed è stato pubblicato sulle pagine del Journal of Public Health Policy. Secondo quanto riportato, gli autori della ricerca avrebbero preso in considerazione una piccola riduzione della concentrazione di idrocarburi policiclici aromatici nell’ambiente, ovvero una famiglia di sostanze chimiche che vengono prodotte attraverso la combustione dei carbon fossili, e che infestano praticamente l’aria che respiriamo.

Ebbene, secondo quanto emerso dalla ricerca, sembrerebbe che, semplicemente riducendo la quantità di queste sostanze, sia possibile favorire un incremento del quoziente intellettivo nei bambini. Per giungere a tale conclusione, gli esperti avrebbero preso in esame i dati relativi a un campione di 63.462 bambini di New York, nati nel 2002 da mamme con bassi redditi, ed avrebbe valutato l’ipotetico guadagno economico che conseguirebbe la riduzione del 25% della concentrazione di idrocarburi policiclici aromatici nell’aria.

Ebbene, dalle analisi sarebbe emerso che i bambini nati dalle mamme (non fumatrici) che erano state esposte a dei livelli più alti di sostanze inquinanti, avrebbero avuto in media un Q.I. di tre punti più basso all’età di 5 anni rispetto ai coetanei che erano nati invece da madri che erano state esposte in minor misura a tali sostanze.

Bambini più intelligenti

Una riduzione delle sostanze inquinanti potrebbe peraltro comportare - come frutto dell’incremento del Qi dei bambini - un conseguente guadagno in termini economici nel corso della vita di circa 156 milioni di euro.

“La nostra analisi suggerisce che una lieve riduzione dell’inquinamento dell’aria urbana porterebbe benefici economici sostanziali – avrebbe spiegato la dottoressa Frederica Perera - e aiuterebbe i bambini a realizzare il loro pieno potenziale”.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Corriere

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO