Stitichezza: rimedi naturali e dieta consigliata

La stitichezza è un disturbo comune che può avere svariate cause. Scopriamo come alleviarlo con i rimedi naturali e i cibi giusti

Stitichezza.jpgLa stitichezza è un disturbo diffusissimo, di cui soffrono milioni di persone di ogni età, spesso in forma cronica. Per definire una persona stitica, però, dobbiamo sapere cosa si debba considerare "normale" in termini di numero e frequenza delle evacuazioni.


Dal momento che questa funzione fisiologica varia da individuo a individuo, i medici hanno stabilito un range del ritmo ottimale delle evacuazioni nella persona sana senza problemi intestinali. Non è sicuramente stitico un individuo che evacui dalle tre volte al giorno ad una ogni tre giorni

Detto questo, non solo la frequenza con cui si evacua è un importante indicatore della salute intestinale, ma contano anche le caratteristiche delle feci e la minore o maggiore facilità con cui si eliminano. Feci "caprine" (simili a tante "palline" dure), secche o striate di muco, alternate, magari, ad episodi di diarrea, sono ad esempio sintomatiche di una qualche infiammazione intestinale che spesso si associa alla stipsi.


In ogni caso, il rimedio principale alla stitichezza, speicalmente se derivante da "pigrizia" intestinale, è l'alimentazione. Una dieta in cui si ecceda nel consumo di zuccheri raffinati e grassi può senza dubbio predisporre al problema, viceversa, un'alimentazione ricca di fibre è l'ideale per mantenere in perfetta salute il colon e la sua flora batterica "buona" (microbiota) sì da stimolarne la peristalsi in modo naturale.


Le fibre alimentari sono sostanze che il corpo non digerisce, ma che una volta arrivate nell'intestino tendono a "fare massa" e a stimolare l'evacuazione, inoltre rendono le feci più morbide facilitandone il transitoQuali sono, dunque, gli alimenti su cui puntare in quanto veri e propri lassativi naturali? Ecco una lista:



  • Cereali integrali, tra cui ottima l'avena, e derivati

  • Yogurt e probiotici (sono utili a preservare la flora batterica intestinale)

  • Legumi

  • Frutta secca

  • Frutta fresca, soprattutto kiwi, fichi, banane mature, pere, papaia e mango

  • Verdura, sia cruda che cotta

  • Olio extravergine d'oliva a crudo

  • Semi oleosi

  • Acqua (bisogna berne almeno 8 bicchieri al giorno)


Oltre all'alimentazione, che rimane la cura migliore anche perché ci aiuta, fin da piccoli, a prevenire il disturbo della stipsi e qualunque malattia infiammatoria intestinale, ci sono altri rimedi naturali come quelli fitoterapici e omeopatici. Ad esempio, ottima fonte di fibre alimentari sotto forma di integratori sono il glucomannano, i semi di lino, lo psillio.


La malva e la liquirizia svolgono anch'esse una blanda azione lassativa, mentre tra i rimedi omeopatici segnaliamo Graphites, Lycopodium e Silicea. Un rimedio eccellente è poi costituito da un bel bicchiere di acqua a temperatura ambiente da bere a digiuno, appena alzati, con aggiunta di poche gocce di olio d'oliva.


 


 


Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail