Come fluidificare il catarro con i rimedi naturali

Malattie acute delle vie respiratorie come la bronchite spesso provocano una tosse grassa con catarro. Ecco i rimedi naturali per fluidificarlo


Le infezioni acute come la bronchite, in genere si manifestano con tosse grassa e quindi produzione di catarro. Quest'ultimo altro non è che muco infetto, carico di germi (che a sconda dell'origine dell'nfezione possono essere batteri o virus), che l'organismo deve espellere, attraverso l'espettorazione.

Finché, però, questo catarro rimane vischioso, denso, è molto difficile riuscire ad eliminarlo, per questo motivo è necessario utilizzare dei mucolitici. Sciroppi e farmaci bronco dilatatori vengono perciò spesso prescritti porprio per alleviare i sintomi di una bronchite, fluidificare il muco e accelerare il processo di guarigione.

Tuttavia, soprattutto quando ad ammalarsi e soffrire di tosse grassa sono i bambini, la somministrazione dei mucolitici potrebbe essere controindicata, quando non del tutto sconsigliata al di sotto dei due anni di età. Esistono, però, dei rimedi naturali che consentono di fluidificare il catarro e permetterne l'espettorazione. Innanzi tutto un metodo sempre validissimo è il vapore caldo, che può essere inalato sia attraverso l'aerosol (con semplice soluzione fisiologica), che tramite i classici "suffumigi" arricchiti con oli essenziali balsamici, come l'eucalipto, ad esempio.

Un prodotto naturale che funge da eccezionale mucolitico, nonché lenitivo, è il miele, che sciolto in una bevanda calda (come il latte o una tisana balsamica) o anche semplicemente assunto puro (ne basta un cucchiaino, ad esempio prima di andare a dormire) produce un immediato effetto di sollievo. Anche la proproli, altro prodotto delle api, in associazione al miele è davvero un efficace rimedio naturale. Vediamo, però, altri semplici rimedi fitoterapici per fluidificare il catarro. 

Ad esempio il timo, che è dotato di proprietà disinfettanti e antibatteriche. Come usarlo? Ci sono due opzioni, potete acquistare in erboristeria un po' di estratto secco della pianta e metterne in infusione circa 2 g in 200 ml di acqua bollente da filtrare. L'infuso di timo va bevuto ben caldo e fumante tre volte al giorno. Diversamente, procuratevi l'olio essenziale e diluitene 3 gocce in un olio vegetale comsetico con cui massaggerete petto e schiena due volte al giorno.

Il balsamo di Tolù, invece, dotato di azione antimicrobica ed espettorante, lo trovate in forma di tintura madre. Ne assumerete 40 gocce in 50 ml d'acqua per 2 volte al giorno, fino a miglioramento dei sintomi. Infine, anche l'omeopatia può venirci in aiuto. Il rimedio consigliato per alleviare la tosse grassa è Ipeca alla 9 CH da assumersi nella dose di 5 granuli 3-4 volte al giorno, fino a miglioramento.

Catarro.jpg

Foto| via Pinterest


Vota l'articolo:
3.79 su 5.00 basato su 169 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO