La depressione si cura impastando il pane

Direttamente dall'Inghilterra un consiglio davvero utilissimo per sconfiggere una volta per tutte la depressione

Depressione-fare-il-pane.jpg


Vi sentite depressi, abbattuti, ansiosi e con il morale a terra senza nessuna apparente ragione? Probabilmente soffrite di depressione, un disturbo mentale che spesso fa paura, un disturbo reputato da molti "inguaribile", ma che in realtà può essere tenuto sotto controllo. Secondo le ultimissime novità, pare che uno dei metodi per cacciar via la depressione sia ... impastare il pane. Ad accorgersene sarebbe stato John Whaite, ambasciatore della campagna 'Baking a Smile', il quale racconta di aver sofferto - in passato - di una depressione da lui definita "paralizzante", ma di essere riuscito a superarla proprio impastando il pane

"E' come un Prozac senza pillola", avrebbe infatti raccontato Whaite, che si è peraltro da poco accaparrato il titolo di vincitore della "Great British Bake Off" (Gbbo), un reality tv dedicato appunto a chi si diletta nel fare il pane! 


 


Che svolgere dei lavori manuali avesse un effetto benefico per i pazienti che soffrono di depressione e di altri disturbi mentali, era già un fatto noto, quindi realizzare con le proprie mani dell'ottimo pane non può che far bene all'umore.


 


Ed in Inghilterra pare sia diventata davvero una "moda" dilagante quella di offrire dei corsi per imparare a fare il pane alle persone che ne hanno più bisogno. Dalle persone affette da problemi mentali alle persone che manifestano problemi di apprendimento, dagli ex detenuti alle persone che vivono nei ricoveri per senzatetto, fino alle vittime di abusi domestici e così via, tutti possono apprendere l'arte del fare il pane, ed ottenere così enormi benefici!


 


I "panifici", le associazioni e i forni che, in Inghilterra, aprono le loro porte per permettere a chi ne ha bisogno di fare questa nuova esperienza sono davvero moltissimi, e noi non possiamo che apprezzare questa iniziativa, ed augurarci che possa diffondersi anche nel nostro Paese.


 


Foto | da Pinterest di Bill


via | Ansa

  • shares
  • Mail