Il blocco digestivo bambini: sintomi, cause e cure

I bambini hanno lo stomaco più delicato rispetto agli adulti, e così possono andare incontro a indigestione e blocco digestivo. Vediamo i sintomi e i rimedi

Blocco-digestivo-bambini.jpgRispetto agli adulti, i bambini hanno un apparato digestivo molto più delicato, e quindi possono andare incontro a disturbi da non sottovalutare come congestione e indigestione, che provocano un blocco digestivo.


Questo malessere può avere molteplici cause ma una cosa è certa, è necessario intervenire subito per evitare conseguenze anche molto serie. Un blocco della digestione può mandare letteralmente in tilt l'organismo, cuore incluso, quindi meglio prevenerire o agire con tempestività ai primi sintomi.

Cosa può interferire con il normale processo digestivo fino a bloccarlo? Considerando, come anticipato, che lo stomaco dei piccoli è ancora piuttosto delicato, i fattori possono essere tantissimi. Ad esempio il freddo è la prima causa di congestione digestiva, mentre l'indigestione può essere provocata dall'ingordigia del bimbo, dal fatto di ingoiare porzioni troppo grandi di cibo troppo in fretta,  creando una sorta di "ingorgo" nello stomaco, da una precedente condizione di malessere, da un alimento che provoca una reazione di intolleranza, da un disagio psicosomatico.


I sintomi dell'indigestione sono abbastanza tipici, e spesso si verificano qualche ora dopo il pasto, sovente di notte. Il bambino diventa pallido, trema e si sente debole, la pancia gli fa male, comincia a sudare freddo e sente nausea, anche se non sempre riesce a liberarsi con il vomito, che in questo caso andrebbe provocato. Infatti un blocco da indigestione si risolve in due modi, o si riesce a far riprendere tutto il processo attraverso la somministrazione di digestivi, di bevande calde come il tè che agevolano il lavoro dello stomaco, o di un bel massaggio al pancino, oppure si provoca il vomito con un emetico o mezzi meccanici, in modo che lo stomaco si liberi subito della massa di cibo che rimane indigesta.


La congestione, invece, è semrpe provocata dal freddo, quindi da un colpo d'aria, da un bagno in mare durante la fase digestiva in estate, da una bibita ghiacciata eccetera. Anche in questo caso il bimbo sente improvvisa nausea, impallidisce e trema, suda freddo e il suo cuore rischia di andare in collasso, se non peggio. Le conseguenza della congestione non soccorsa subito possono essere gravissime, perché il sistema cardiocircolatorio va in tilt. 


Il bambino va fatto stendere con i piedi in alto per far affluire il sangue al cuore, la zona dello stomaco e della pancia vanno coperte e si può praticare un massaggio delicato per scaldare l'epigastrio e far riprendere il processo digestivo. Anche in questo caso, una volta passato il peggio, una bevanda calda può aiutare molto. Tuttavia, se i sintomi sono già troppo avanti e il piccolo non risponde alle prime cure, è meglio chiamare i soccorsi immediatamente.


Per quanto riguarda il blocco digestivo nei bambini, la prevenzione rimane semre la terapia migliore. Quindi, soprattutto se il vostro bimbo appare abbastanza debole di stomaco, fate in modo che non mangi mai troppo in fretta, attenzione ai cibi che non ha mai assaggiato e alle bevande e agli alimenti troppo freddi. Con un po' di prudenza si possono evitare brutte conseguenze. 


 


 


Foto| Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail