La cura per la Candida, ecco i rimedi più efficaci

La candidosi, infezione micotica provocata dal fungo Candida albicans, è una affezione comune che colpisce pelle e mucose. Vediamo come curarla

Candida-cure.jpgLa Candida albicans è un fungo che fa parte della normale flora batterica del nostro corpo. In condizioni di equilibrio, convive pacificamente con l'organismo umano senza creare particolari problemi, ma in alcuni casi può diventare "attivo" e provocarci una micosi, ovvero un'infezione fungina.


La candidosi è molto comune soprattutto tra la popolazione femminile in età fertile, e in questo caso colpisce le mucose vaginali provocando sintomi sgradevoli come bruciore e perdite biancastre. Ma in realtà la Candida può infettare la pelle e le mucose di tutto il corpo.

Ad esempio può manifestarsi sul cavo orale, con la formazione di chiazze bianche su lingua, tonsille e palato molle; sulle unghie (soprattutto dei piedi) distruggendole; sul cuoio capelluto. Sebbene si tratti di un'infezione del tutto benigna, crea molto disagio in chi ne soffre, perché la chiazze biancastre provocano arrossamento della mucosa intorno, bruciore e prurito, e quando ad essere colpiti sono gli organi genitali, anche la vita intima finisce per venirne compromessa. 


Come tutti i funghi, anche la Candida può essere del tutto sconfitta seguendo opportune cure antimicotiche, che però spesso non sono risolutive, nel senso che il problema tende e recidivare una volta che si sia presentato una prima volta. La vulnerabilità a questa micosi è legata a basse difese immunitarie, cure antibiotiche che abbiano distrutto la flora batterica "buona" del nostro intestino, a scarsa igiene. 


Per prevenire la candidosi e accelerare la guarigione mentre ci si sottopone alle cure tradizionali a base di farmaci, possiamo però rinforzare il corpo in modo naturale. Intanto, l'alimentazione svolge un ruolo cruciale. Infatti spesso una causa latente di candidosi sono le intolleranze alimentari non riconosciute, tipica quella al lattosio, alle proteine del latte o al glutine, che provocano una sorta di infiammazione generale dell'organismo che apre le porte alle infezioni fungine. Quindi effettuare i test allergologici potrebbe essere un primo passo per sconfiggere del tutto la Candida.


Dal momento che questi microrganismi si nutrono di zuccheri e lieviti, per un certo periodo sarebbe meglio limitare al massimo sia i cibi dolci (con zuccheri raffinati), che lievitati, come pane, focacce, pizza, torte eccetera. Anche le bevande alcoliche contengono zuccheri, perciò è bene eliminarle per un po'. Viceversa, la dieta di chi stia curando una candidosi deve prevedere molte fibre per rimettere in sesto l'intestino, quindi via libera a frutta e verdura sia cruda che cotta, cereali integrali (anche sotto forma di pasta e di riso, salvo intolleranze accertate), yogurt e probiotici, legumi, semi oleosi e frutta secca.


Per quanto riguarda l'igiene, dovrà essere scupolosa, ma delicata, per non alterare l'equilibrio della pelle e delle mucose. Quindi detergetevi sempre con semplice sapone di Marsiglia ed effettuate sciacqui (sia della mucosa orale che intima) con acqua e bicarbonato di sodio o sale marino. Infine, in caso di problema intimo, è bene indossare della biancheria di cotone, meglio se bianca, e indossare abiti, soprattutto pantaloni, in tessuti naturali (i jeans vanno benissimo), purché non aderenti


 


 


Foto| via Pinterest

Vota l'articolo:
3.32 su 5.00 basato su 44 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: