Sangue nelle urine: cause e cure

La presenza di tracce ematiche nelle urine può essere sintomo di infezioni alle vie urinarie e cistite, ma anche di tumore alla prostata o alla vescica. Vediamo le possibili cause e le cure.

Immagine di anteprima per Sangue-nelle-urine.jpg

La presenza di sangue nelle urine è detta ematuria, che a sua volta distinguiamo in micro-ematuria, quando le tracce ematiche sono invisibili e scarse, e in macro-ematuria quando, al contrario, sono abbondanti e visibili a occhio nudo.

Sebbene vedere del sangue nella propria pipì possa spaventarci, in genere non indica una condizione ptologica particolarmente grave. Spesso basta una cistite, una prostatite, un'infezione alle vie urinarie, per provocare queste piccole perdite ematiche nelle urine, associate ad altri sintomi fastidiosi come il bruciore durante la minzione.

Tuttavia, all'origine dell'ematuria, potrebbe esserci anche una malattia più grave, come un tumore alla prostata, al rene o alla vescica. Intanto definiamo qual è, esattamente, la differenza tra micro(scopica)-ematuria, e macro(scopica)- ematuria. Nel primo caso avremo una conta di più di 5 globuli rossi in tre campioni di urine fresche, che a occhio nudo risultano imperecettibili,  nel secondo molti di più e visibili anche dal paziente.

Sangue nelle urine: cause

Un esame delle urine di routine (consigliabile almeno una volta all'anno, così come le analisi del sangue) può evidenziare entrambe le ematurie e spingere il medico ad una indagine ulteriore per individuare le cause. Tra le cause del sangue nelle urine, vediamo quindi le più comuni, considerando che la presenza non sporadica di sangue nella pipì comunque indica che c'è una lesione, per quanto piccola, in un punto dell'apparato urinario e in alcuni casi può presentarsi anche senza dolore:


  • Infezioni batteriche alle vie urinarie

  • Cistite

  • Glomerulofrenite (malattia infiammatoria dei reni)

  • Prostatite

  • Calcoli renali

  • Polipi della vescica

  • Tumore alla vescica

  • Tumore ai reni

  • Tumore alla prostata


Il colore del sangue permette di localizzare la sede della lesione e l'origine del problema: la presenza di sangue scuro nelle urine indica un sanguinamento del rene o del tratto superiore dell'apparato urinario, mentre un colore rosso acceso indica un sanguinamento delle basse vie urinarie. La presenza di grumi di sangue nelle urine, ovvero di coaguli, può indicare l'origine alta e non renale della lesione. Se si presentano tracce di sangue nelle urine nelle donne senza dolore la causa potrebbe essere un problema di tipo ginecologico, anche di lieve entità.

Sangue nelle urine: cure

Risolvere il problema dell'ematuria, perciò, significa dover indagare l'origine delle tracce ematiche e curare la patologia che le causa. Per giungere ad una diagnosi può essere utile anche procedere ad un esame della morfologia delle emazie, per analizzare il tipo di globuli rossi presenti nelle urine e capire se provengano dai reni o dalla vescica. Una volta arrivati ad individuare la causa, si potrà procedere con la cura.

Se si tratta di calcolosi, andrà rimosso il calcolo, in presenza di cistite e di infezioni alle vie urinarie o ai reni, si dovrà procedere con le terapie antibiotiche, infine se il problema è un tumore, andrà curato per via chirurgica o con le opportune terapie oncologiche. Talvolta, però, una micro-ematuria non è indicativa di nessuna condizione patologica, potrebbe essere episodica e quindi priva di rilevanza. In ogni caso, effettuare regolari controlli e test delle urine è sempre consigliabile.

Sangue nelle urine nell'uomo

L'ematuria negli uomini può indicare molto spesso la presenza di un'infezione alla prostata, soprattutto se il sangue nelle urine si presenta con bruciore. La prostatite colpisce solitamente gli adulti oltre i 50 anni e si tratta di un disturbo molto doloroso, ma altrettanto diffuso. La prostatite è la più diffusa causa di sangue nelle urine nell'uomo anziano.

Sangue nelle urine nei bambini

Tracce di sangue nelle urine nei bambini possono indicare la presenza di un'infezione urinaria in atto, disturbo che colpisce maggiormente i bambini maschi e solitamente non si tratta di un problema grave. In casi più rari il sangue nelle urine dei più piccoli compare a causa di una cistite acuta o di una pielonefrite acuta.

 

Foto| via Pinterest