Emorroidi esterne: sintomi, rimedi e farmaci

Ecco quali sono i sintomi delle emorroidi esterne, le possibili cause e i trattamenti più indicati.

Emorroidi esterne

Emorroidi esterne - Incredibilmente dolorose e imbarazzanti, le emorroidi sono un problema molto comune, sia tra gli uomini che tra le donne, e sebbene di solito siano associate alla terza età, spesso e volentieri invece insorgono anche nei pazienti più giovani. Ad esempio, ne sono particolarmente soggette le neo mamme (a causa dello sforzo fatto durante il parto), anche se di solito scompaiono spontaneamente dopo qualche mese. Ma vediamo esattamente di che problema stiamo parlando e come trattarlo.

Le emorroidi non sono tutte uguali, esse vengono classificate in base alla posizione - esterne o interne al canale anale - o alla gravità. Le emorroidi esterne sono quelle che si sviluppano al di sotto della linea ano-rettale. A renderle tanto dolorose è il fatto che si verifica un prolasso dei piccoli cuscinetti carnosi e vascolarizzati che rivestono l'ano e che servono a facilitare l'eliminazione delle feci e dei gas intestinali.

Emorroidi esterne: sintomi

Ma quali sono i sintomi di questo problema? Quando, a causa di sforzi prolungati o dell'età, questi tessuti "cedono", perdono elasticità, e allora si parla di malattia emorroidaria, che si manifesta con sintomi come:

  • Sanguinamento sia durante l'evacuazione che a riposo
  • Dolore, bruciore e prurito rettale
  • Sensazione di non riuscire a svuotare completamente l'intestino
  • Dolore provato anche semplicemente stando seduti

Emorroidi esterne: cause

Sono diversi i fattori che possono causare la formazione di emorroidi, come ad esempio la pressione esercitata durante la nascita di un bimbo, l’obesità, o anche la stitichezza prolungata. Spesso cause delle emorroidi esterne sono da ricercare in una debolezza congenita delle pareti vasali in generale e della zona perianale. Le donne in dolce attesa possono inoltre correre un maggior rischio di soffrire di emorroidi esterne in gravidanza, ed anche delle abitudini alimentari scorrette possono aumentare il rischio di soffrire di questo problema.

Emorroidi esterne: farmaci


Come si trattano le emorroidi? E quanto durano le emorroidi esterne? A seconda della gravità, in commercio esistono farmaci efficaci per alleviare il dolore e ridurre il prolasso. Ad esempio creme, unguenti, supposte,  salviettine medicinali e pomate ad uso topico con azione lenitiva, antinfiammatoria e blandamente anestetica potranno aiutarvi a ridurre i sintomi, ma prima di acquistare uno di questi rimedi, non esitate a sottoporvi a una visita.

Emorroidi esterne: rimedi naturali


Tutti questi tipi di farmaci vanno applicati dopo accurata igiene della zona anale, effettuata con acqua tiepida e sapone. Per quanto riguarda i rimedi naturali per le emorroidi esterne, anche lavaggi con infusi naturali, ad esempio a base di malva o camomilla, possono rivelarsi efficaci per alleviare i sintomi delle emorroidi esterne lievi. In caso di emorroidi esterne trombizzate (che si presentano come un ematoma doloroso di colore rosso-bluastro, che può durare da pochi giorni fino a qualche settimana), oltre all'applicazione di pomate e ghiaccio, sarà importante mangiare in modo corretto e bere molti liquidi. Per le emorroidi più gravi, potrebbe essere necessario un trattamento medico più importante o anche la rimozione chirurgica.

via | Creafarma, Tuttoemorroidi,

Vota l'articolo:
3.55 su 5.00 basato su 20 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO