Le funzioni dell'ipofisi, i sintomi delle malattie più comuni e i dosaggi ormonali giusti

L'ipofisi è una ghiandola endocrina che si trova nel cervello, alla base del cranio. Vediamo quali funzioni regola e cosa succede quando si "inceppa"

Ipofisi.jpgCos'è l'ipofisi? Si tratta di una ghiandola endocrina che si trova nel nostro cervello, alla base del cranio, importantissima in quanto il suo ruolo è quello di regolare le funzioni di altre ghiandole, come ad esempio la tiroide. Quando l'ipofisi si "inceppa", a causa di una malattia, ad esempio, allora "a cascata" si manifestano disfunzioni a vari livelli.


In pratica dobbiamo immaginare il sistema endocrino come un ingranaggio perfetto in cui il primo motore sia l'ipofisi. Chiaramente se questa smette di funzionare, o se si modifica improvvisamente il ritmo, tutto il meccanismo finirà per risentirne. 

Com'è fatta e come funziona l'ipofisi? Anatomicamnete è divisa in due parti distinte, ognuna delle quali sovrintende funzioni differenti:



  1. Adenoipofisi (porzione anteriore): è la porzione che si occupa di regolare il "lavoro" delle altre ghiandole endocrine attraverso la produzione di alcuni ormoni

  2. Neuroipofisi (porzione posteriore): ha il compito di regolare i fluidi corporei


E' l'ipofisi che stimola la secrezione ormonale del nostro corpo, direttamente o indirettamente. Tra questi ci sono la prolattina, l'ormone della crescita, gli ormoni ovarici femminili, che stimolano la produzione degli ovuli, l'ormone TSH che regola le funzioni tiroidee. Come si intuisce, un problema che mandi in tilt l'ipofisi, può ripercuotersi su tantissime funzioni vitali, dalla fertilità al metabolismo. Come possiamo capire se questa ghiandola del nostro corpo non sta funzionando a dovere? Ecco alcuni sintomi:



  • Cefalea

  • Amenorrea nella donne

  • Calo della libido

  • Ingrassamento o dimagrimento

  • Ipertensione arteriosa

  • Perdita dei capelli

  • Disturbi alla vista

  • Disturbi dell'umore

  • Tremori

  • Infertilità

  • Depressione

  • Disturbi cutanei


Sono solo alcuni dei sintomi di malattie che possono colpire l'ipofisi, come gli adenomi (tumori benigni) e la malattia di Cushing (che coinvolge le ghiandole surrenali con un aumento nella produzione dell'ormone cortisolo). Un caso a parte è l'acromegalia, in cui si ha un improvviso aumento nella secrezione dell'ormone della crescita con sintomi tra cui un aumento nelle dimensioni delle mani, dei piedi, della testa e del naso e la sindrome del tunnel carpale.


Come si curano le affezioni all'ipofisi? Se la causa primaria è determinata da un tumore, questo dovrà essere rimosso chirugicamente. A seconda del problema si potrà gestire lo squilibrio delle varie ghiandole, come ad esempio la tiroide, attraverso un'opportuna terapia ormonale sostitutiva che dovrà essere stabilita dal medico endocrinologo in modo molto accurato e diverso da caso a caso.


 


 


 


Foto| di zaldy icaonapo per PublicDomainPictures

  • shares
  • +1
  • Mail