L'alimentazione per la gastrite e i cibi migliori

La gastrite è un'infiammazione delle mucose dello stomaco che si può tenere a bada attraverso un'alimentazione mirata. Vediamo quali cibi ci possono aiutare a stare meglio

La banana è tra la frutta consentita nella dieta per gastrite e reflusso

Chi soffre di gastrite, acuta o cronica che sia, sa bene quanto l'alimentazione incida sulla manifestazione dei sintomi dolorosi. Si può gestire questa patologia gastrica così diffusa, caratterizzata dall'infiammazione delle mucose dello stomaco, semplicemente seguendo una dieta adeguata, in cui siano presenti cibi che non irritino e che, anzi, aiutino a trovare sollievo. Ci si può quindi curare con l'alimentazione giusta per la gastrite cronica: bisognerà fare attenzione agli alimenti da evitare e a quelli permessi.

Anche se questa malattia varia da persona a persona, ci sono comunque degli alimenti che sono indicati per tutti coloro che soffrano di gastrite, vediamo quali sono e come integrarli in una dieta per gastrite e reflusso.

La prima cosa da fare, quando si sospetti di avere un problema di gastrite, è segnarsi i sintomi e il momento in cui compaiono. Ad esempio se il dolore insorge dopo i pasti o, piuttosto, a stomaco vuoto, se è associato ad eruttazioni acide e bruciore a livello epigastrico (alla bocca dello stomaco), oppure, piuttosto, a meteorismo intestinale, se si accompagna a nausea e vomito, oppure se l'appetito rimane inalterato. Ci sono, infatti, variabili da considerare.

Dieta per la gastrite e il reflusso

Ad esempio, la gastrite potrebbe anche essere causata o aggravata da un'allergia o un'intolleranza alimentare, come quella al lattosio, oppure è legata all'assunzione di farmaci, soprattutto FANS a base di acido acetilsalicilico. Se l'attacco di gastrite è acuto si dovrebbe mangiare pochissimo e molto leggero (da ospedale, per intenderci), mentre se i sintomi sono più sfumati e lo stato generale di salute resta comunque buono, si parla piuttosto di gastrite cronica, magari di origine nervosa. In ogni caso, come gestire le varie forme di gastrite, il mal di stomaco, le fitte, l'acidità, con l'alimentazione? Ecco una lista dei cibi sempre consigliati:


  • Riso e pasta cotti al dente e conditi a crudo in modo leggero

  • Pane senza mollica o leggermente tostato

  • Frutta consentita: tutta la frutta non acida come banane e mele

  • Yogurt (non latte perché può creare irritazione)

  • Carne leggera cucinata alla piastra, in padella o al forno purché non si tratti di arrosti succulenti o che abbiano fatto molte ore di cottura come i brasati

  • Pesce fresco con cottura veloce e mai conservato (niente tonno in scatola, acciughe, pesce in salamoia o affumicato)

  • Verdura verde cotta al vapore (giusto una scottata per rendere più digeribili le fibre)

  • Patate, carote e zucchine lessate al vapore o cucinate al forno in cartoccio

  • Legumi leggeri come le lenticchie semplicemente lessate e condite con olio e aceto di mele

  • Finocchi sia crudi che cotti

Gastrite: la frutta consentita

In generale la frutta consentita in caso di gastrite è quella poco acida e quindi soltanto le banane fresche e secche, le mele fresche e quelle disidratate e il succo di mela. Mirtilli, lamponi, fragole e uva sono mediamente acidi e quindi sono consigliati soltanto in caso di un disturbo moderato.

Cibi da evitare con la gastrite

I cibi da evitare con la gastrite nervosa, oltre a quelli in scatola, sono le verdure crude troppo fibrose, la frutta acida come fragole e agrumi, i pomodori (eventualmente sono concesse le salse e i sughi leggeri non stracotti), le bevande gassate e dolcificate, l'alcool, le bevande eccitanti come tè e caffè (da consumare ogni tanto), i salumi e gli insaccati, i formaggi (freschi o stagionati possono acuire il problema ma dipende molto dalle caratteristiche individuali), il cioccolato, le caramelle e le gomme da masticare. Discorso a parte per i carboidrati complessi, ovvero pane, pasta e dolci.

Rimedi per la gastrite

Se in linea generale sono concessi persino consigliati in una dieta per la gastrite nervosa, è pur vero che tutti i prodotti lievitati, i dolci da forno, le pizze, possono far male a chi ne soffre. Per questo è meglio limitarsi a  pasta e riso senza eccedere nelle porzioni e soprattutto cucinandoli in modo semplice. Alcuni rimedi per la gastrite prevedono di non rimanere troppe ore a stomaco vuoto (per evitare la iper produzione di succhi digestivi) e di mangiare con calma, masticando bene ogni boccone. Ultimo consiglio alimentare: mai bere o mangiare cibi e bevande troppo caldi o troppo freddi, è un'abitudine che può creare seri problemi alle mucose gastriche.

Vota l'articolo:
3.84 su 5.00 basato su 161 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO