Dermatite seborroica al cuoio capelluto e alla pelle: rimedi e cura

La dermatite seborroica è una malattia della pelle che colpisce soprattutto le aree ricche di ghiandole sebacee, come il cuoio capelluto. Come curarla?

Dermatite-seborroica-cure.jpgForfora grassa, crosticine untuose con cuticole che si staccano... sono i sintomi della dermatite seborroica, una patologia cutanea molto comune e altrettanto fastidiosa.


Tra le varie tipologie di dermatite, infiammazioni croniche dell'epidermide, quella seborroica si distingue perché colpisce le aree della pelle particolarmente ricche di ghiandole sebacee, come il cuoio capelluto, ad esempio, ma anche le pieghe del naso e delle orecchie e l'inguine. Come possiamo liberarcene?

Intanto, spieghiamo brevemente di che tipo di malattia stiamo parlando. La dermatite seborroica ha una forte componente di ereditarietà, e si manifesta con iper-produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee, probabilmente per l'intervento di un lievito che domicilia nella pelle, chiamato Malassezia. Tuttavia, ancora gli studi non sono riusciti a capire se il ruolo di questo batterio sia scatenante della dermatite, o se proliferi a malattia già "scoppiata".


In ogni caso, questa iper attività delle ghiandole sebacee provoca una irritazione che può essere acuta o cronica, e che in zone come il cuoio capelluto determina la comparsa delle cosiddetta "forfora grassa". Infatti i sintomi della dermatite seborroica sono la formazione di scaglie untuose che in fase acuta possono presentare anche delle bollicine sierose. Queste crosticine producono prurito, se strofinate tendono ad arrossarsi e compaiono in zone del copo come l'inguine, le sopracciglia, il solco sotto i seni nelle donne, e naturalmente le testa.


Ci sono delle cure definitive per guarire da questa fastidiosa e imbarazzante patologia cutanea? In realtà, no. Esistono una serie di rimedi che possono alleviare i sintomi del disturbo, come shampoo specifici ad azione seboregolatrice (a base di solfuro di selenio, ad esempio), e farmaci come i cortisonici e gli antimicotici (questi ultimi hanno lo scopo di debellare la Malassezia). Le pomate al cortisone sono efficaci nel breve periodo, ma non sono risolutive, inoltre non possono essere applicate continuativamnete troppo a lungo perché possono produrre effetti collaterali. Tra i rimedi naturali, invece, ci sono i gel a base di aloe vera, lenitiva e antisettica, impacchi con oli ad azione antifiammatoria - iperico, echinacea, ginko biloba - integratori alimentari tra cui le perle a base di olio di borraggine e di olio di semi di lino. Tra i fiori di Bach, invece, contro la dermatite seborroica è consigliato Crab Apple. La cosa migliore, comunque, è quella di rivolgervi al dermatologo e valutare insieme le terapie migliori per il vostro caso.


 


Foto| di mil8 per Flickr

Vota l'articolo:
3.07 su 5.00 basato su 14 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: