Aspirina, l'uso eccessivo potrebbe provocare la cecità

Scritto da: -

Assumere troppe aspirine nel corso della vita, potrebbe risultare seriamente dannoso per la vista. Ecco i risultati di un recente studio

Aspirina-studio.jpg

 

Assumere troppe aspirine nel corso della vita, potrebbe risultare seriamente dannoso per la vista. A lanciare l’allarme pare sia stato uno studio pubblicato su “JAMA Internal Medicine“, una rivista dell’Associazione medici americani, dove sarebbero stati pubblicati dei risultati piuttosto importanti. Secondo un recente studio infatti, pare che potrebbe esistere una correlazione fra una prolungata assunzione di aspirina e il rischio di andare incontro a una degenerazione maculare. Lo studio sarebbe stato condotto su un campione di 2.389 pazienti che sarebbero stati seguiti per un lungo arco di tempo, 15 anni per l’esattezza. 

Ebbene, a quanto sembra i due fattori (uso di aspirina e problemi alla vista) sarebbero correlati, seppur la correlazione risulterebbe piuttosto bassa. Nonostante ciò, i ricercatori pensano che sia il caso di tenere in considerazione tali risultati, poiché chi assume troppe aspirine potrebbe - con il corso degli anni - subire una degenerazione maculare (una delle principali cause di cecità nelle persone anziane) che potrebbe compromettere la retina

 

I soggetti che hanno riscontrato tali problemi avrebbero assunto una media di un’aspirina a settimana, ed avrebbero riscontrato dei difetti alla vista intorno ai 65 anni, ma ad incidere potrebbero essere stati anche altri fattori, fra i quali il fumo, la storia familiare e l’età naturalmente.

 

Ad esprimersi in merito alla questione sarebbe stata anche la “Macular Society“, un’organizzazione di assistenza ai malati, che ha fatto sapere: “Al momento non è un’evidenza schiacciante. Per i pazienti a rischio di malattie cardiovascolari, i rischi per la salute interrompendo o non prescrivendo l’assunzione di aspirina sono molto superiori a quelli di sviluppare la degenerazione maculare senile umida”.

 

via | BBC

Foto | Gettyimages 

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 1 voti.