Invasione di blatte a Napoli: epatite e tifo, ecco cosa si rischia

Napoli è in allarme per un'invasione di blatte rosse che possono provocare malattie come epatite e tifo

blatta-napoli.jpg


UPDATE: La blatta rossa non veicolerebbe epatite e tifo.


E' allarme a Napoli per un'invasione di blatte rosse, insetti insidiosi che spuntano dalle fogne con il caldo estivo, lunghi anche un dito.

Le blatte rosse, importate da qualche anno con i traghetti che provengono dalle Eolie, hanno, per selezione naturale, soppiantato i vecchi scarafaggi napoletani. Questi insetti, però, rispetto agli 'scarraffoni nostrani sono molto più pericolosi, in quanto possono veicolare i virus dell'epatite e del tifo.


Purtroppo le blatte sono resistenti ai disinfettanti e il problema non è facilmente risolvibile, come spiega all'Ansa, la docente di Igiene dell'Università Federico II, Maria Triassi:


"Provare ad eliminarle in questo periodo dell'anno è quasi impossibile. Il problema si risolve con una corretta manutenzione dei tombini tutto l'anno e soprattutto distruggendo le uova che vengono deposte a settembre. Cosa che al momento non si fa''.


E consiglia:


''Le accortezze da adottare sono invece semplicemente due: ora, per tamponare il problema, bisogna procedere con le disinfestazioni. Poi bisogna mantenere pulite le strade dai rifiuti, spazzare e fare frequenti lavaggi, e scongiurare assolutamente una nuova emergenza che in questo momento sarebbe tragica. E, infine, bisogna liberare le grate dei tombini perché è la mancanza di ossigeno nelle fogne che fa uscire all'esterno questi animali. A settembre, poi, bisogna procedere con una disinfestazione massiccia e a tappeto in modo da eliminare le uova di questi animali che depositano sul fondo dei tombini".


LINK UTILI


Epatite C nuove cure: l'Italia è in ritardo, la denuncia di medici e pazienti.


Giornata Mondiale dell'Epatite: quali sono i sintomi e come prevenirla.


Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO