Allungamento del pene: intervento inutile e dannoso, la Francia lancia l'allarme

Quanto deve misurare un pene per essere considerato normale? Quando è necessario l'intervento di allungamento del pene? Scoprilo nel post.

allungamento_pene.jpg


Sono molti gli uomini che decidono di sottoporsi all'intervento di allungamento del pene.

Gli interventi di questo tipo, però, possono essere controproducenti portando a scarsi risultati o persino causanto problemi di erezione


A lanciare l'allarme è la francese Accademia di chirurgia transalpina secondo cui circa l'85% dei maschi che in Francia si presenta in sala operatoria ha un pene di dimensioni accettabili, per niente sotto la media.


Lo studio diffuso dall'Accademia- riporta il Corriere - spiega:


"Una domanda così alta è legata più che altro all'immagine che si vuol avere di se stessi piuttosto che a delle vere e proprie disfunzioni. Il ruolo del chirurgo è allora pedagogico. Bisogna spiegare la realtà al paziente senza respingere la sua richiesta, ma dimostrando la mancanza di fondamento di tale intervento".


Ma quanto dovrebbe essere lungo un pene per essere considerato 'normale'?


Secondo lo studio francese il pene per poter adempiere alle sue funzioni procreative - e perché no anche per poter procurare piacere alla partner - deve misurare a riposo tra i 9 e 9,5 centimetri con circonferenza intorno agli 8,5 cm mentre in erezione tra i 12,8 e i 14,5 cm, con circonferenza anche oltre i 10,5 cm.


La fattibilità dell'intervento va sempre e comunque valutata da un andrologo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO