Un antidoto all'indebolimento muscolare causato dai farmaci anticolesterolo

I farmaci più utilizzati per ridurre il colesterolo si chiamano statine, note con varie denominazioni commerciali: atorvastatina, simvastatina, lovastatina, pravastatina ecc.


Il loro meccanismo d'azione è basato sull'inibizione dell'HMG-CoA, un enzima prodotto dal fegato, che attiva la catena del mevalonato di cui il colesterolo è uno dei prodotti finali.


Alterazioni della funzionalità epatica e dolori muscolari rientrano tra i principali effetti collaterali.


Ciò è dovuto al fatto che le statine riducono, assieme al colesterolo, anche la biosintesi del coenzima Q10, il cui deficit contribuisce allo sviluppo di miopatie e aumenta il rischio di danni muscolari.


Le statine sono inibitori dell'HMG-CoA reduttasi


Il CoQ10 è un composto antiossidante essenziale per la produzione dell'energia nelle cellule e per la difesa dall'attacco radicali liberi.


Carenze di Q10 causano. indolenzimento, stanchezza, debolezza muscolare e insufficienza cardiaca.


Studi hanno mostrato che l'integrazione di coenzima Q10 apporta sostanziali benefici ai pazienti trattati con statine alleviando i dolori muscolari e migliorando sia la funzionalità articolare che il benessere generale.


Esistono integratori naturali nella cui formulazione il CoQ10 è unito sinergicamente a nutrimenti che ne rafforzano l'azione e ne aumentano la biodisponibilità.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO