Glossario: junk food

È definito junk food (cibo spazzatura) qualsiasi alimento o bevanda ad alto contenuto calorico ma di scarso valore nutrizionale.


Il termine fu coniato nel 1972 da Michael Jacobson, direttore del Center for Science in the Public Interest.


Esempi di jung food


I cibi spazzatura sono prodotti di bassa qualità, ricchi di conservanti, coloranti e sostanze chimiche: merendine monodose, snack, hamburger, bibite sintetiche, caramelle ecc. Molti di essi sono commercializzati da multinazionali attraverso le catene dei fast food.


Vengono definiti dai nutrizionisti anche "calorie vuote", in quanto carenti di nutrienti essenziali come vitamine, minerali, aminoacidi e fibre.


Presentano elevati contenuti di zuccheri e grassi nocivi, tra cui i famigerati trans. Sono perciò imputati di favorire patologie come obesità, carie, diabete e cardiopatie.


Recentemente è stato scoperto che questi cibi contengono alte percentuali di ossicolesterolo, una variante del colesterolo cattivo (LDL) molto più pericolosa per l'organismo.


Approfondimenti
fast food: junk food?
La generazione del cibo spazzatura


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO