Pane di segale contro la sindrome metabolica

Pane di segale


Una ricerca condotta da scienziati dell'Università di Lund in Svezia, nell'ambito del progetto Healthgrain, mostra che il pane fatto con farina di segale bianca (ricavata dalla parte interna dei grani di segale) mantiene più controllati i livelli d'insulina e di zuccheri nel sangue rispetto al pane di frumento con crusca di segale (un'elevata percentuale del pane venduto in molti paesi è fabbricato con farina di frumento e crusca di vari cereali).


"Non sappiamo precisamente perché la segale stabilizzi la curva degli zuccheri nel sangue, ma ci stiamo avvicinando sempre più alla risposta", ha detto Liza Rosen dell'Università di Lund. "Esistono diversi tipi di segale e non tutti hanno lo stesso effetto", ha aggiunto.


Il team ha anche scoperto che i partecipanti agli studi sui pasti, che avevano consumato grani di segale cotti al mattino, erano più sazi e mangiavano significativamente meno a colazione rispetto ai partecipanti che avevano mangiato pane bianco. Così come per il pane e i cereali caldi fatti con segale bianca e segale integrale i quali saziavano più del pane di frumento bianco.


Attualmente gli scienziati stanno svolgendo un terzo studio sulle qualità di consumo di differenti varietà di questo cereale in grado di combattere la sindrome metabolica.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

Vota l'articolo:
2.83 su 5.00 basato su 6 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO